Cerca

L'intervista

De Rossi, Giannotta: "Miglioriamo nella mentalità"

Il tecnico dei 2005 fa il punto della situazione sul lavoro che c'è da fare: l'intenzione del team è quella di crescere e dare il massimo

15 Ottobre 2020

De Rossi, Giannotta: "Miglioriamo nella mentalità"

Giannotta

Non è stato un esordio semplice per la Polisportiva De Rossi in campionato. Ma la squadra come il mister Giancarlo Giannotta, sono già pronti a rimboccarsi le maniche per crescere e adattarsi quanto prima al difficile quanto prestigioso palcoscenico dell'Elite. Ne ha parlato, fra i vari temi toccati, lo stesso Giannotta in questa intervista rilasciata ai microfoni del club.


Mister, come ti appresti a vivere questa stagione in Elite?

"Consapevole che la categoria è molto impegnativa e dove tutte le squadre propongono un calcio di livello in quanto c’è il meglio del calcio Laziale di categoria. L’approccio è consapevole avendo già fatto in precedenza la categoria anche quando avevamo nel girone squadre professioniste dunque con rispetto per tutti ma con la serenità e consapevolezza dopo tanti campionati disputati".


Come hai trovato la squadra? Ci sono elementi che faranno bene in questa categoria?

"La squadra in alcuni elementi è abbastanza omogenea sia fisicamente che tecnicamente ci sono nella rosa alcuni elementi interessanti. Nel complesso è una buona squadra pecca di inesperienza nella categoria e forse anche di mentalità sarà compito mio farla crescere partita dopo partita anche se il tempo è poco perché servono anche risultati per far prendere fiducia a tutto il gruppo!"


Che tipo di calcio proponi?

"Il mio e un calcio propositivo e di attacco cerco nei limiti del possibile di aggredire l’avversario nella sua metà campo per cercare il recupero palla il più in alto possibile però cerco anche di dare equilibrio tra tutti i reparti".


Quali sono le difficoltà nel gestire ragazzi di 15/16 anni?

Le difficoltà che si incontrano nel gestire questa fascia di età non sono almeno per me molto difficili avendo gestito anche categorie più grandi dove magari c’è qualche difficoltà in piùGli under 16 sono ancora un eta’ dove cominciano ad avere una personalità ma sentono molto i consigli e le direttive che gli vengono date


Com'è la società De Rossi rispetto ad altre società?

"La De Rossi è una società in crescita organizzata ti lascia lavorare tranquillamente e mette sempre i ragazzi al centro del progettoIl risultato è importante ma a certe condizioniMi trovo bene anche se a mio parere in certe cose si può migliorare ma questo penso che sia in tutte le societàLa differenza con altri club è nella pressione. Se perdi una partita sei in discussione ecco alle De Rossi questo non accade".


L'approccio dei ragazzi all'emergenza covid?

"Il Covid ha privato questi ragazzi della loro passione per molti mesi! Sono consapevoli che è un problema e seguono i protocolli che la federazione e la società gli ha imposto e devo dire che sono consapevoli e molto disciplinati e chiaro che poi questi ragazzi vanno a a scuola prendono i bus e il pericolo di contagio esiste ma lo vivono con consapevolezza ma non con l’ansia".


Che obiettivo ti dai in questa stagione?

"Alleno da più di 20 anni ho iniziato con l’agonistica, ho lavorato alcuni anni con la Ss Lazio dove sono rimasto dal 2007/2012.Poi Atletico 2000, Accademia Calcio Roma, In elite con Sansa, Fortitudo, Aurelio con gli Allievi.E ancora con Spes Montesacro.L'obiettivo è sempre di fare il massimo con un gruppo di ragazzi per farne una Squadra".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni