Cerca

L'intervista

Isola Liri, Lucente: "Lascio un team bello e caparbio"

Il tecnico, dopo il passo indietro ufficializzato in settimana, saluta i suoi ragazzi e ill club

23 Ottobre 2020

Isola Liri, Lucente: "Lascio un team bello e caparbio"

Nico Lucente

Costretto per motivi personali a compiere un passo indietro, Nico Lucente è il primo tecnico della nuova stagione a dover salutare la propria squadra. Lo fa senza aver mai subito sconfitte: la sua neopromossa Isola Liri, infatti, ha iniziato la stagione trovando un pari e un'importante vittoria proprio lo scorso sabato con la CSS Tivoli. "Anzitutto voglio ringraziare tutta la società Isola Liri", ci dice il tecnico, "che mi ha dato l'opportunità di allenare in questi due anni trionfando anche con la vittoria del campionato regionale dello scorso anno. Ringrazio il mio staff, composto dal team portieri guidato dal mister Paolo e il suo valido collaboratore Luciano Ferrari, il preparatore atletico Fabio Facchini e il fedele dirigente Vincenzo Gennaresi. E naturalmente i ragazzi, che sono stati grandi. In parte questo gruppo lo conoscevo, poi ci sono stati nuovi arrivi che sono andati a rafforzare una rosa già di per sé valida. Di questa squadra mi piace l'unione che abbiamo instaurato, la grande voglia di crescere e migliorarsi. Il loro punto di forza che ci ha contraddistinto in queste prime due partite è stata senza dubbio la voglia di non mollare mai: per questo mi sento di dire che lascio una bella squadra al mister che ha preso il mio posto". Sulla vittoria con la CSS: "Abbiamo fatto una buona partita contro un avversario organizzato e forte, siamo stati bravi nel sfruttare il vantaggio con un contropiede e poi nel secondo tempo su palla inattiva abbiamo raddoppiato. Mi è piaciuto molto il vedere una squadra compatta in campo, con tanta voglia di lottare su ogni pallone e crederci sempre: auguro ai ragazzi di avere sempre questo atteggiamento anche in futuro".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE