Cerca

l'intervista

Carso, Bignozzi: "I ragazzi non vedono l'ora di giocare"

La squadra pontina è tra le poche a non aver mai disputato una gara ufficiale in campionato

30 Ottobre 2020

Carso, Bignozzi: "I ragazzi non vedono l'ora di giocare"

Bignozzi, tecnico dell'Under 16

I 2005 della PolisportivaCarso sono un caso particolare nello scenario giovanile del Lazio. I ragazzi guidati da mister Bignozzi non hanno ancora disputato una gara ufficiale del campionato 2020/21, nonostante se ne siano giocate tre. Ai microfoni del club è intervenuto il tecnico che ha fatto il punto sullo strano momento che sta vivendo la sua squadra. “È stato un periodo davvero particolare; siamo stati in quarantena per la positività di un ragazzo e abbiamo saltato le prime due giornate. Arrivato il nostro momento, il Campus Eur è incappato nella stessa situazione”. E non facile mantenere il morale alto: “Con gli allenamenti individuali non c’è lo stesso stimolo. I ragazzi sono abbattuti, tristi e vanno capiti se non vedono l’ora di ripartire”. La situazione sembra degenerare e si va verso un nuovo lockdown: “Dico solo una cosa. Molti ce l’hanno con lo Stato, io non sono tra quelli e penso che ci dobbiamo fidare. Ci saranno problemi per il recupero delle partite saltate in tutte le categorie del Lazio e prevedo un accumulo dal 24 novembre in poi. È una situazione difficile anche per gli organizzatori, dobbiamo incrociare le dita e sperare”. E a livello fisico: “I ragazzi hanno giocato il Beppe Viola, quindi la preparazione non poteva essere standard ed è stata più soft. La sospensione è arrivata quando stavamo prendendo ritmo. Siamo inevitabilmente indietro e gli allenamenti individuali non aiutano. Come ho già detto non credo sia una condizione futuribile”. L’obiettivo, nonostante l’inizio particolare, resta sempre lo stesso: “Il presidente ci ha chiesto di salvarci quanto prima e obbediremo; poi se dovesse esserci qualche obiettivo in più vedremo, ho una buona squadra. Ci sono tante forze nel girone, tra tutte l’Urbetevere incontrato in amichevole che penso sia la squadra da battere. Per ciò che concerne noi, siamo in una società che non ha problemi a mantenere l’elite da anni, ci sarà da divertirsi”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni