Cerca

l'intervista

Trastevere, Ciambella: "Stiamo cercando di allenarci al meglio"

Le parole del tecnico amaranto, da quattro anni ormai in quel di via Vitellia, il quale si esprime sul legame con il club della famiglia Betturri e sui nuovi allenamenti

11 Dicembre 2020

Trastevere Ciambella

Trastevere, il tecnico dell'Under 16 Paolo Ciambella (Foto ©Torrisi)

Paolo Ciambella, tecnico dell'Under 16 del Trastevere, si racconta ai nostri microfoni tra la preoccupazione per la situazione attuale e la speranza in una ripartenza futura in massima sicurezza. Il mister esordisce ringraziando la società di via Vitellia: "Al Trastevere mi trovo benissimo, dire che è come stare a casa sembra una frase fatta ma in realtà è così. Da quattro anni sono qui e mi sono tolto moltissime soddisfazioni, non solo sotto l’aspetto dei risultati ma soprattutto grazie al bellissimo rapporto instaurato con la famiglia Betturri e il direttore sportivo Ciotti oltre a tutti i colleghi presenti nel Trastevere". In riferimento alla situazione attuale invece l'allenatore critica gli allenamenti individuali successivi al decreto: "Sono allenamenti relativi in quanto quando non puoi svolgere l’essenza del calcio, ovvero la partita o le partitelle 4 contro 4, non si tratta in realtà di vero e proprio calcio, ma stiamo comunque cercando di allenarci al meglio in una sorta di preparazione precampionato - spiega, aggiungendo - Il calcio non è solo tecnica ma anche tattica e contatto. Pensando invece all’ultimo decreto non posso che trovarmi d’accordo in quanto se un ragazzo non va a scuola è giusto che non si alleni e che non faccia partite". Ciambella chiude infine con un pensiero sulla ripresa: "Dalle ultime notizie si dovrebbe riprendere verso la metà di febbraio, purtroppo il tempo è ancora lungo, stiamo parlando di due mesi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni