Cerca

l'intervista

Grifone Monteverde, Guida: "Tra scuola e sport, per i ragazzi è dura"

Le considerazioni del tecnico ex Pro Calcio Tor Sapienza: dall'inizio si stagione, al suo ambientamento in rossoblù, fino al clima che si respira in settimana 

18 Gennaio 2021

Grifone Monteverde Guida

Grifone Monteverde, il tecnico dell'Under 16 Davide Guida (Foto ©Lori)

"Qui mi trovo molto bene. Devo dire che tutto ciò che avevo sentito dire sulla società e sul progetto che stavano mettendo in atto, soprattutto dopo il cambio di proprietà con l'avvento del presidente Gismondi, è vero. Si lavora alla grande, c'è un clima familiare unito ad un'estrema professionalità, nonché la presenza costante della dirigenza. Anche lo staff tecnico dell'agonistica è coeso e quindi sono molto contento". Esordisce in questi termini Davide Guida riferendosi al Grifone Monteverde, club che in cui si è trasferito in estate dopo le ultime esperienze con Tor Tre Teste e Pro Calcio Tor Sapienzaa e per cui allena la squadra Under 16. Il tecnico analizza poi quello che è stato l'inizio della stagione. "Siamo partiti alla grande, arrivando in finale al Beppe Viola, perdendo purtroppo contro la Romulea pur avendo espresso un ottimo gioco - spiega - Ho avuto la fortuna di prendere una squadra molto forte e ben allenata negli anni precedenti, il lavoro mio e del mio staff è stato quindi agevolato ed anche in preparazione abbiamo fatto molto bene, trovando poi due vittorie nelle gare di campionato che abbiamo disputato". Entusiasmo poi stroncato, come tutti sappiamo, dalla seconda ondata Covid: "Viviamo alla giornata. Ho un'attività di ristorazione a Roma e sto sentendo in prima persona gli effetti di questo virus da un anno, come tanti altri: stiamo resistendo e penso che sia necessario restare fiduciosi, perché tutto passerà. I vaccini sono arrivati, spero che vengano diffusi velocemente e che avviandoci verso la primavera e l'estate i contagi possano calare - prosegue l'allenatore, entrando poi nel merito della metodologia in campo - A livello calcistico ci siamo continuati ad allenare sempre secondo le regole, con i ragazzi che non sono mai mancati. Certo, il regime di allenamento individuale è limitativo, le esercitazioni si assottigliano, ma stiamo cercando di renderle dinamiche e divertenti in modo da poter lavorare bene sul piano fisico, tecnico e tattico. Questi ragazzi già stanno perdendo esperienze importanti a scuola, poi si aggiunge lo sport: per loro è più complicato". Aspettative per questo 2021? "Tornare in campo, senza dubbio. Solo che non mi sento di sbilanciarmi, perché ogni giorno la situazione cambia ed è impossibile ed inutile fare previsioni. La speranza è che si possa concludere la stagione, starà alle Istituzioni decidere come: ci si dovrà tutti adattare ad un'annata anomala per tutti - conclude Davide Guida - Chiudo con un piccola provocazione: nel caso non si riuscisse a portare a compimento la stagione, spero che venga presa in considerazione l'ipotesi di congelare le categorie".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE