Cerca

L'Intervista

Boreale, Passerini: "C'è grande soddisfazione per quanto fatto nel girone d'andata"

Il tecnico biancoviola parla del successo sulla Viterbese, del percorso intrapreso fino ad ora dalla squadra e degli obiettivi futuri

11 Gennaio 2022

Gabriele Passerini, tecnico della Boreale Don Orione (Foto ©Boreale Don Orione)

Gabriele Passerini, tecnico della Boreale Don Orione (Foto ©Boreale Don Orione)

L’ultimo weekend li ha visti vittoriosi per 0-3 sul campo della Viterbese, che li ha portati quindi a chiudere il girone di andata al quarto posto con 22 punti. Ora il giro di boa per tentare di confermarsi nel girone di ritorno, anche se prima c’è da affrontare lo stop forzato fino al 29 Gennaio: di questo ed altro abbiamo parlato con Gabriele Passerini, tecnico della Boreale, per fare un po' il punto della situazione. A tal proposito egli dichiara: "La speranza è che si possa tornare in campo il prima possibile; non è facile gestire una situazione di questo tipo ed anche il fatto di tornare dalle soste natalizie per una partita soltanto dimostra come sia difficile la gestione del periodo. Noi siamo stati bravi e fortunati a gestire la situazione, in quanto disponiamo di una struttura molto ampia; abbiamo cercato però di eliminare i contatti tra gli stessi ragazzi della Boreale, anche di età diversa, per far sì che tutte le squadre fossero isolate in una bolla". E sui ragazzi: "Li ho visti sempre sereni e tranquilli ed ho detto loro di allenarsi ma allo stesso tempo di prepararsi perché uno stop sarebbe stato imminente; ed infatti così è stato". Tornando al campo, la squadra sta sorprendendo tutti, calcolando gli obiettivi dichiarati: "I ragazzi sono al primo anno di Elite e pagano quindi l’inesperienza, che ci ha fatto perdere qualche punto per strada; nonostante questo, eravamo partiti per la salvezza e ci ritroviamo al quarto posto con 22 punti dopo il girone di andata: inutile dire che c’è molta soddisfazione per quanto ottenuto". Nonostante questo, tra i dati che balzano all’occhio, c’è quello relativo ai gol subiti, 20, che la rendono la squadra più trafitta tra le prime cinque: "Siamo stati atipici ed altalenanti sotto questo punto di vista perché abbiamo subito la maggior parte dei gol in sole due partite, che abbiamo cercato di gestire come eventi singoli ed isolati; inoltre, abbiamo subito, specie all’inizio del campionato, gol da palla inattiva e su questo aspetto c’è da lavorare perché questa categoria non ti regala niente ed il minimo errore lo paghi". Infine, abbiamo chiesto al mister gli obiettivi personali di questo 2022: "Mi auguro, prima di tutto, di tornare in campo con continuità, in quanto chi ama il calcio non può fare a meno di stare lontano dalla propria passione; inoltre, mi auguro di fare quanto prima quei 9/10 punti capaci di metterci in posizione di tranquillità, così da affrontare la restante parte di stagione più sereni e senza pressioni. Poi, una volta fatto questo, quello che arriverà sarà tutto guadagnato e motivo di grande orgoglio". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE