Cerca

l'intervista

Tor Tre Teste, Contaldo: "Grande soddisfazione la vittoria del girone"

Con due gare di anticipo la formazione rossoblu ha ipotecato il primo posto. Queste le parole del tecnico in vista dei play off

04 Maggio 2022

Riccardo Contaldo, tecnico della Tor Tre Teste (Foto ©Cippitelli)

Riccardo Contaldo, tecnico della Tor Tre Teste (Foto ©Cippitelli)

Con il successo ottenuto nel big match con il Grifone, la Tor Tre Teste ha ipotecato il discorso primo posto, portandosi a +11 proprio sulla formazione del Villa dei Massimi. Riccardo Contaldo, tecnico dei rossoblù di Via dei Candiani, ha commentato la prova della sua squadra, esaltando le qualità di tutti gli effettivi ed in particolare di Diab Metawie, salito a quota 19 centri stagionali. “È stata una gara molto equilibrata, contro una delle squadre più fisiche di questo campionato, allenata in maniera perfetta da mister Guida che ritengo uno dei più preparati dell’intero settore. La squadra ha fatto un’ottima partita interpretando al meglio i vari momenti. Ho una squadra con grandi individualità che si è messa a disposizione del gruppo; di questo ne beneficia anche Diab, come dimostrano i numeri. Sono molto contento della sua stagione perché ha lavorato moltissimo e si stanno vedendo i frutti di questo lavoro”. Contaldo, poi, ha parlato degli stimoli in vista delle ultime due giornate di campionato e degli obiettivi in chiave play off. “Arrivare primi nel girone per noi è una grande soddisfazione ma ciò che mi rende più orgoglioso di questo gruppo è la crescita che è avvenuta partita dopo partita. Affronteremo le ultime due partite della regular season con la stessa mentalità delle precedenti e scenderemo in campo con la solita fame di vittoria, senza fare alcun calcolo. I play off, invece, quest’anno propongono un format diverso e nonostante il primo posto nel girone non si hanno troppi vantaggi; avremo un turno in meno ma non ci sarà più la possibilità di passare con due risultati su tre. Di fatto inizierà un mini campionato, fin qui è stato un percorso gratificante ora vogliamo goderci il viaggio senza pensare troppo alla meta”. Infine, il tecnico rossoblu ha parlato della crescita dei suoi giocatori e dei margini di miglioramento che possono avere, sottolineando il grande lavoro che lo staff ha effettuato in questi mesi. “Come ho sempre detto, ho a disposizione una squadra molto tecnica, bella da allenare ma bisognava lavorare sull’aspetto caratteriale dei ragazzi; come spesso gli ripeto bisogna saper giocare sul velluto ma anche sul brecciolino, sapendo interpretare i vari momenti delle partite, non si può vincere sempre con 5/6 gol di scarto. Abbiamo lavorato molto sull’aspetto mentale e i risultati cominciano a vedersi. Bisogna ricordare che questi ragazzi hanno 16 anni e che possono ancora migliorare tanto. In questo percorso di crescita è stato fondamentale il mio staff: Tiziano Gabelli è più di un semplice preparatore fisico e spesso ci confrontiamo per studiare le chiavi tattiche. Anche la figura del nostro dirigente, Orazio Iurilli, è stata importantissima, così come tutta l’area riservata ai portieri che mi ha permesso di utilizzare due estremi difensori dalle indubbie capacità”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE