Cerca

Il Torneo

La presentazione del V Memorial Giorgio Castelli, Armeni: "Che vinca lo sport"

Tutto pronto per la kermesse organizzata dalla Pro Calcio Tor Sapienza per la categoria Under 16 che promette grande spettacolo, si partirà il 30 maggio

18 Maggio 2022

Il tavolo dei relatori della conferenza di presentazione del Memorial Giorgio Castelli (Foto ©Pro Calcio Tor Sapienza)

Il tavolo dei relatori della conferenza di presentazione del Memorial Giorgio Castelli (Foto ©Pro Calcio Tor Sapienza)

L'attesa è finita. Ieri, alle 19.30, si è alzato ufficialmente il sipario sulla 5ª edizione del Memorial Giorgio Castelli presso la sede della Pro Calcio Tor Sapienza, società organizzatrice della kermesse e che come ogni anno vedrà scendere in campo i migliori Under 16 Dilettanti del Lazio, fattore che l'ha resa ormai un appuntamento imperdibile di fine stagione. In campo, divise in sei gironi, si sfideranno Tor Tre Teste, Tor di Quinto, Savio, Urbetevere, Grifone, Atletico Torrenova, Romulea, Città di Ciampino, Atletico 2000, Lodigiani, Boreale, Giardinetti, Accademia Calcio Roma, Trastevere, Ottavia, Vigor Perconti, Cynthialbalonga e ovviamente Pro Calcio Tor Sapienza. La grande novità è rappresentata dai due campi di gioco: la gare verranno disputate non solo al Castelli (Gironi A, B e C), ma anche all'Urbetevere (Girone D, E e F), Il match inaugurale, quello tra i padroni di casa e il Tor di Quinto, si giocherà lunedì 30 maggio alle ore 20.00, la finale andrà in scena sabato 18 giugno alle 18.

Gli interventi - Al tavolo dei relatori Valeria Armeni (presidente della Pro Calcio), Giuseppe Zottola (Direttore generale), Andrea Marini (Responsabile del Macron Store di Roma) e Diego Cavaliere (Direttore Responsabile di Gazzetta Regionale). A prendere per prima la parola, la numero uno del club gialloverde: "Nelle edizioni precedenti è stato fatto qualcosa di speciale, ma oggi si apre un capitolo nuovo del Memorial Castelli, rappresentato dall'aumento dei club partecipanti e dall'utilizzo di due impianti. Siamo orgogliosi di aver confermato l'Under 16 come categoria della kermesse, nonostante la contrapposizione delle società con altri impegni: era quella in cui giocava Giorgio quando ci ha lasciato e questo per noi rappresenta un simbolo di identità e passione. Ringrazio la fondazione Castelli, capitanata da papà Vicenzo, il Comune di Roma, il Macron Store di Andrea Marini che sarà con noi per il quarto anno e Gazzetta Regionale che ha deciso di aiutarmi in questo progetto. Chiudo con una speranza e un invito: facciamo sì che in questa manifestazione siano il rispetto e il fair play a vincere". Dopo aver assistito al toccante video di presentazione della manifestazione, l'intervento del dg Giuseppe Zottola che dopo aver parlato del torneo, soprattutto dal punto logistico ha aggiunto: "Sono molto emozionato e siamo orgogliosi di organizzare un torneo come questo. Faccio un grande in bocca al lupo alle società, chiedendo di fare attenzione massima al regolamento. Vi ringrazio per la presenza e vi aspetto numerosi". A seguire, l'intervento di Andrea Marini: "Ringrazio anche io tutte le società, spero siate contenti di vestire la casacca Macron. Siamo felici di essere partner di quello che è, a tutti gli effetti, il torneo più importante della categoria". A chiudere, le parole del direttore responsabile di Gazzetta Regionale, Diego Cavaliere: "Stiamo preparando qualcosa di speciale. Video di tutte le partite, articoli in tempo reale, tanti premi e una Top 11 del torneo. Siamo fieri di dare il nostro apporto perché siamo in linea con il messaggio che il Memorial Castelli rappresenta. Preparatevi anche ad una grande sorpresa finale... Un grande in bocca al lupo e fate in modo che il sano agonismo non sfoci in qualcosa che va oltre. Che vinca il migliore".

Fondazione Giorgio Castelli - Naturalmente il Memorial dedicato a Giorgio si pone come obiettivo anche quello di sensibilizzare tutte le società partecipanti e i giovani calciatori che scenderanno in campo sulla prevenzione cardiaca. La fondazione Giorgio Castelli, creata dal papà Vincenzo e dalla mamma Rita, con il suo impegno si è prefissata l'obiettivo che nessun'altra famiglia possa rivivere la tragedia che in prima persona sono stati costretti a subire sedici anni fa. Con più di 260 defibrillatori donati e più di 15.000 operatori BLS-D formati, la fondazione s’impegna ogni settimana a diffondere la cultura dell’emergenza e formare/informare nuovi operatori. Il torneo rappresenta un'occasione importante per diffondere il messaggio di prevenzione e sicurezza nei centri sportivi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE