Cerca

L'intervista

G. Castello, Morlupo: "Non vogliamo porci limiti"

Dopo aver guidato l'Under 15 alla vittoria del campionato il tecnico parla del salto di categoria in Elite

21 Settembre 2022

Alessandro Morlupo

Alessandro Morlupo, allenatore G. Castello

Alessandro Morlupo, dopo aver guidato l'Under 15 del G. Castello alla vittoria del campionato Regionale, è pronto a raccogliere la sfida dell'Elite. Il tecnico proseguirà il lavoro con i classe 2007 e ha spiegato di aver visto i ragazzi motivati in vista della stagione che inizierà il 23 ottobre. "I ragazzi hanno voglia di iniziare, si sono messi subito a disposizione. Molti di loro, come me, non hanno mai disputato il campionato Elite e vogliamo vedere a che punto siamo. Sappiamo che il salto di categoria sarà importante ma stiamo lavorando bene e non vediamo l'ora di confrontarci con le altre squadre". Morlupo, in questo precampionato, sta lavorando molto sull'aspetto mentale per permettere ai suoi ragazzi di farsi trovare preparati in ogni occasione. "Dopo aver vinto un campionato Regionale potresti sentirti appagato e pensare di avere delle certezze che, però, quest'anno potrebbero non bastare. Sto cercando, insieme allo staff, di lavorare principalmente sull'aspetto mentale, non dobbiamo adagiarci su ciò che abbiamo fatto lo scorso anno. Sappiamo che sarà una stagione difficile, il livello è altissimo e noi dobbiamo farci trovare pronti anche sul piano dell'intensità. Infine, il tecnico ha analizzato gli innesti che sono arrivati e ha parlato degli obiettivi stagionali, senza precludere nulla. "Abbiamo confermato gran parte della rosa dello scorso anno e abbiamo portato dei nuovi giocatori. Il livello medio della rosa si è alzato e possiamo permetterci una grande possibilità di scelta, questo sarà sicuramente un vantaggio. Siamo un buon gruppo che può giocarsela con tutti, dobbiamo migliorare sulla continuità del nostro rendimento perché in questo campionato le squadre avversarie non ti regalano nulla. Penso che potremmo fare un buon campionato ma l'ultima parola spetta al campo. Non vogliamo porci limiti, cercheremo di affrontare ogni squadra allo stesso modo, indipendentemente da chi ci troveremo di fronte".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE