Cerca

L'INTERVISTA

Consalvo, Vanni: "Sappiamo che c'è da lavorare, l'importante è l'unità del gruppo"

Il nuovo tecnico dell'Under 16 Regionale dei capitolini parla dei suoi classe 2007

23 Settembre 2022

ULN Consalvo Under 16

ULN Consalvo, il gruppo dei classe 2007 (Foto ©ULN Consalvo)

L’ULN Consalvo gli ha affidato la categoria regionale, conquistata con grande sacrificio lo scorso anno dai ragazzi guidati da mister Emanuele Aiuto. Ora la sfida del neo tecnico Carlo Vanni è quella di difenderla con i denti: l’ex allenatore di Quadraro Cinecittà e Almas, che l’anno scorso ha guidato la Pro Calcio Italia, è molto entusiasta in vista di questa avventura. “Per una serie di motivazioni volevo cambiare aria e avevo ricevuto una serie di chiamate. Ma dopo la chiacchierata con il direttore Paolo Schiavi ho capito che all’ULN Consalvo c’erano dei valori in cui mi rispecchiavo perfettamente: qui si punta in primis alla crescita dei ragazzi e la vittoria non è un fatto prioritario. Personalmente mi sento istruttore di sport e di vita, poi è chiaro che faremo di tutto per cercare di fare la migliore figura possibile”. Vanni parla della conformazione del gruppo capitolino: “Lavoriamo da un paio di settimane, molti ragazzi che ho avuto nella scorsa stagione hanno deciso di seguirmi e questo è segno che si trovano bene tra loro e con l’allenatore. Nella passata stagione abbiamo chiuso al terzo posto nel campionato provinciale e un paio di elementi importanti li abbiamo persi. Nel regionale sale il livello, ma noi dobbiamo entrare in campo ogni domenica senza pressioni e pensando solo a dare il massimo. La squadra sa che deve lavorare tanto e tenere duro nei momenti di difficoltà che inevitabilmente affronteremo, l’importante è che i ragazzi siano uniti e diano il 100%”. La chiosa dell’allenatore riguarda il lavoro di preparazione atletica e tattica che sta portando avanti in questo periodo: “Il campionato inizierà il 23 ottobre e quindi abbiamo un po’ di tempo. Ora stiamo puntando molto sulla resistenza, ma lavorando col pallone che dev’essere sempre predominante. La prossima settimana faremo una prima amichevole e valuteremo una serie di situazioni. A livello tattico devo verificare bene le caratteristiche dei ragazzi per poi scegliere il modulo migliore per l’organico che ho a disposizione”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni