Cerca

i migliori

Under 16: Ecco la top 11 del girone d'andata

Abbiamo scelto i migliori 2001 di questa prima parte di stagione. La Roma la fa da padrona con 6 giocatori, 3 per il Frosinone e 1 a testa per Lazio e Latina

28 Dicembre 2016

Under 16: Ecco la top 11 del girone d'andata

Per l'Under 16 si è chiuso il girone d'andata. Una prima parte di stagione in cui Roma, Lazio, Latina e Frosinone si sono sfidate a suon di gol e giocate. Al giro di boa, abbiamo provato a disegnare una ideale top undici cercando di schierare insieme quelli che sin qui si sono dimostrati come i migliori giocatori del torneo.

Image title

1 Alessio Giuliani (Roma) Essere l'estremo difensore di una big non è impresa semplice. Poche occasioni per mettersi in mostra ma lui ha saputo farsi trovare sempre pronto. Se la Roma ha subito solo 5 gol sino ad ora è anche merito dei suoi interventi. Riflessi felini e agilità le sue armi vincenti con quel gesto di fair play a Napoli ad impreziosire il tutto.


2 Stefano Ventura (Frosinone) Scorrendo tutte le gare di questo girone d'andata impossibile trovare un calo nel rendimento di uno dei giocatori più affidabili del torneo. Solidità difensiva e affidabilità, nonostante sia solo al primo anno nei professionisti, Marsella ha trovato in lui la costante giusta sull'out di destra.


3 Francesco Semeraro (Roma) Confermarsi dopo una stagione praticamente perfetta come la scora non era semplice ma lui ci è riuscito in pieno. Solito garanzia in fase di copertura con una capacità innata di rendersi pericoloso anche nella metà campo avversaria. Nel ruolo è il top e non è un caso se anche in nazionale non possono più fare a meno di lui.


4 Luca Chierico (Roma) L'anno scorso è partito in sordina per poi accendersi al Nike dove ha strappato applausi a non finire. Con l'Under 16 è partito alla grande prendendo subito in mano il centrocampo di Rubinacci. Geometrie raffinate e passaggi millimetrici per il regista della corazzata giallorossa. In più ci sono 4 gol per lasciare un segno indelebile su questo girone d'andata.


5 Mattia Petricca (Lazio) Con i 2001 ha raccolto un'eredità pesante come quella lasciata da Armini diventando, di fatto, il leader difensivo dei biancocelesti. Avvio di stagione da incorniciare tanto da convincere Fratini a portarlo, con un anno d'anticipo, nell'Under 17 dove si è preso il posto da titolare. La sua scalata è la prova tangibile che il lavoro e il sudore presto o tardi pagano.


6 Valerio Coccia (Roma) E' stata la sorpresa di questa prima parte di stagione. Questo centrale dal fisico imponente ha scalato le gerarchie prendendosi la maglia da titolare e, con una coppia come quella Santese-Laurenzi non era impresa semplice. Rubinacci ci ha visto giusto perché questo ragazzone sta dimostrando di essere uno dei difensori più solidi in circolazione.


7 Emanuele Merola (Frosinone) L'anno scorso ha stupito per la fame con cui è entrato nel mondo dei nazionali. Ora, con Altobello in Under 17, si è caricato il peso dell'attacco gialloblu sulle sue spalle. Le 7 reti segnate in questo girone d'andata, assieme a quella sua voglia di spaccare il mondo, ne fanno uno degli attaccanti più pericolosi in circolazione.


8 Davide Antonellis (Frosinone) Dopo un'annata non esaltante sta tornando a brillare. Esterno o interno di centrocampo per lui non fa differenza, trova sempre il modo di mandare in tilt le difese avversarie. Una facilità di corsa disarmante e un fisico importante lo rendono uno dei gioielli più preziosi del Frosinone di Marsella.


9 Flavio Bucri (Roma) Poche chiacchiere, è lui il miglior giocatore del girone d'andata dove segna 9 gol nonostante un minutaggio part time. Nuotare in acque profonde come quelle dei Nazionali avrebbe spaventato chiunque ma lui ha divorato difese ed avversari con una ferocia inaudita spedendo in rete ogni palla passata dalle sue parti. Squalo!


10 Pier Luigi Simonetti (Roma) Ogni anno ci si interroga se sia in grado di giocare tra i professionisti nonostante la “taglia ridotta”. Lui ogni anno fa spallucce e zittisce tutti a suon di prestazioni e chilometri percorsi su un campo dove è uno dei centrocampisti migliori nella lettura del gioco. Quest'anno i gol sono già 7 e non arrivano certo per caso...


11 Vincenzo Casini (Latina) Con un Latina che annaspa tra mille difficoltà il suo nome resta una delle poche certezze per Zuccarini. Nonostante i nerazzurri non abbiano una classifica esaltante lui si è dimostrato attaccante vero, di quelli che sanno far male alla prima occasione. A dimostrarlo ci sono i 7 gol realizzati in un girone d'andata giocato con il coltello in mezzo ai denti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni