Cerca

DOPO GARA

Perugia, l'entusiasmo di Migliorelli: "Partita bellissima"

Match spettacolare tra Leoni e Grifoni al "Colle Silvi" di Ferentino. L'allenatore degli umbri promuove i suoi e non vede l'ora si misurarsi con il Napoli, capolista del girone C

15 Gennaio 2018

A.C. Perugia, Giovanni Migliorelli tecnico U16

A.C. Perugia, Giovanni Migliorelli tecnico U16

A.C. Perugia, Giovanni Migliorelli tecnico U16

Giornata di bel calcio e applausi scroscianti per Frosinone e Perugia. Leoni e Grifoni non si trovano nelle zone che contano della classifica per caso. Il confronto diretto di domenica al “Colle Silvi” di Ferentino ha confermato il valore delle squadre allenate da Giorgio Galluzzo e Giovanni Migliorelli, rispettivamente terza e quarta forza del girone C, per 84’ di sostanziale equilibrio sublimati in un punto che accontenta tutti.  L'Under16 umbra dopo l'ottimo pareggio di novembre con la capolista Roma (0-0) e la vittoria di Crotone (0-2) confermano la loro solidità in trasferta, rimanendo così imbattuti in stagione contro il Frosinone: all'andata infatti era terminata 1-0 per la squadra di Migliorelli, entusiasta del gruppo, del calcio che esprime e dell'incarico che ha ricevuto dalla società perugina. 


"Sono molto soddisfatto, ci tenevo a fare i complimenti alla mia squadra come alla squadra avversaria che oggi pomeriggio penso che per chi è appassionato di questo sport come noi, si è divertito al campo vedendo una bella partita, fatta di buon calcio, di belle occasioni e soprattutto una partita leale così come si dovrebbe giocare in una partita di ragazzini di sedici anni. Per quanto riguarda il nostro cammino, il nostro campionato, devo essere soddisfatto, ma io non mi accontento. Abbiamo fatto quattro punti importanti contro una squadra secondo me molto forte, allenata e organizzata bene dal Mister. Siamo venuti a Frosinone e abbiamo rivisto un po' i nostri modi e principi di giocare e magari nel primo tempo con il campo grande dovevamo prendere un po' le distanze e questa palla che usciva piano. Abbiamo fatto un po' più fatica rispetto al solito, però devo dire che nel secondo tempo l'impegno dei ragazzi è stato massimo, poi abbiamo avuto occasioni per fare il secondo gol così come il Frosinone ha avuto l'occasione per raddoppiare un paio di volte. Quindi mi sento di dire che il pareggio è il risultato più giusto, anzi aggiungo che magari sarebbe stato più bello un pareggio con più gol viste le tante occasioni che le squadre non hanno capitalizzato.  Noi come Perugia abbiamo il nostro obiettivo di far crescere i ragazzi; è chiaro che se nel nostro cammino abbiamo l'occasione di riuscire a toglierci qualche soddisfazione, da un punto di vista di prestazioni condita con qualche bel risultato siamo contenti. È chiaro che la sfida con il Napoli ci stuzzica, la prepareremo bene e siamo consapevoli di metterci a confronto con una squadra forte, ben organizzata: daremo del filo da torcere e faremo quello che sappiamo fare con grande entusiasmo e grande divertimento. Poi alla fine il rettangolo verde dà sempre le risposte giuste. Ogni tanto io vado anche un po' fuori perché mi piace trasmettere qualcosa in più ai ragazzi e vedo che si impegnano. Io faccio questo perché sono innamorato del settore giovanile e ringrazierò la società che mi ha dato questa grande opportunità a distanza di cinque anni di rimettermi ancora in discussione su un campionato bello e divertente con compagini molto organizzate".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE