Cerca

mercato

Tor di Quinto, tutti pazzi per la classe 2003: quante partenze verso i prof

Dopo le operazioni già chiuse con Frosinone e Benevento, nuove trattative bollono in pentola in quel di via del Baiardo

06 Luglio 2018

I Giovanissimi classe 2003 del Tor Di Quinto ©Lori

I Giovanissimi classe 2003 del Tor Di Quinto ©Lori

Il Tor di Quinto vende alle prof e non è una novità: per la storia, i successi ed il blasone del club. Più specificatamente, venendo al 2017/18, anche per l'annata strepitosa di cui si sono resi protagonisti i Giovanissimi classe 2003 rossoblù, campioni regionali e tra le migliori sei squadre d'Italia nella categoria, ora comprensibilmente oggetto del desiderio di diverse società professionistiche.


I Giovanissimi classe 2003 del Tor Di Quinto ©Lori


La dirigenza di via del Baiardo ha già chiuso per i trasferimenti dei gioiellini Alessio Maestrelli (terzino destro), Alessandro De Julis (centrocampista centrale) al Frosinone e Andrea Pellegrini (intermedio di centrocampo) al Benevento, ma dalle sponde del Tevere fanno sapere che tre nuove operazioni in uscita sono in dirittura d'arrivo: altri tre giovani talenti del TdQ, infatti, sono con le valigie pronte ed in procinto di partire nel corso della prossima settimana, resta solo da valutare quale sia la migliore destiazione. Stiamo parlando di Leonardo Temperini, Kristian Morelli e Massimiliano Campidonico: i tre, rispettivamente difensore centrale, terzino sinistro e centravanti, hanno più richieste da club professionistici che il Tor di Quinto sta valutando, in attesa di ufficializzare la chiusura delle trattative. Orgoglioso e divertito il patron Massimo Testa: "Stiamo già lavorando per riformare il gruppo 2003 viste le tante partenze, a dimostrazione che nel Lazio nessuno lavora con le società professionistiche come noi. Chiunque abbia voglia di entrare a far parte del Tor di Quinto è ben accetto e sappia che qui non si fanno false promesse: se qualcuno dimostrerà di averne le capacità, senza dubbio finirà in realtà di Serie A e B. Non sarà semplice perchè bisognerà sostituire dei campioni regionali - spiega il presidente rossoblù, che poi chiude - Certo, se qualcuno ha già firmato con club importanti come Vigor Perconti ed Urbetevere, allora non possiamo farci niente. Ma se c'è qualche ragazzo pronto a mettersi alla prova in una società come il Tor di Quinto, che può regalargli un futuro importante, lo aspettiamo".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE