Cerca

focus

Alboni sorride e si gode la sua Lazio tutta nuova

Esordio da urlo per i nuovi e cambio di mentalità rispetto al passato. L'Under 16 biancoceleste strappa applausi alla prima in campionato

10 Settembre 2018

Lazio Under 16, esordio col botto @GazReg

Lazio Under 16, esordio col botto @GazReg

Lazio Under 16, esordio col botto @GazReg

Se il buongiorno si vede dal mattino, quello che è appena iniziato sarà un anno in cui la Lazio ci farà divertire. La prima uscita dell'Under 16 targata Alboni ha infatti regalato un successo importante, ancor prima che per i 3 tre punti che soprattutto all'esordio fanno sempre piacere, per dei segnali che mostrano una netta inversione di tendenza rispetto al passato.



Alboni, ottimo esordio

Atteggiamento Quello dei classe 2003 biancocelesti è un gruppo reduce da una stagione tutt'altro che esaltante. Prestazioni altalenanti e pochi sorrisi in un campionato Under 15 che ai blocchi di partenza era da scrollarsi subito di dosso. Missione compiuta per Alboni che, in un colpo solo, centra vittoria e prestazione. Quella vista contro il Livorno (avversario neo promosso dalla Serie C e pertanto la prossima ad Empoli sarà una prova decisamente più indicativa) è stata una Lazio intraprendente, padrona del campo e soprattutto propositiva. I capitolini hanno creato tanto e, se da una parte non sempre hanno dimostrato di saper capitalizzare, alla fine hanno raccolto un bottino figlio di una prova da incorniciare. Una chiara inversione di tendenza rispetto a quanto mostrato solo un anno fa con Rocchi, che affidava le sorti dei suoi alle ripartenze e al recupero palla, non solo nel gioco ma anche nel risultato. Un successo in goleada con ben cinque reti realizzate appena qualche mese fa sembrava infatti pura utopia...



Mancino, subito una tripletta per l'ex Roma ©DeCesaris

Ben arrivati Prova da applausi arrivata anche grazie a dei singoli che non hanno mancato di brillare. Oltre ai soliti noti, che già nella passata stagione avevano vestito i colori biancocelesti, a brillare sono stati soprattutto gli esordienti. A prendersi la scena sono stati soprattutto Riosa e Mancino, autori di ben 4 dei 5 gol segnati. L'ala ex Roma ha infilato addirittura una tripletta, dando così un fantastico seguito ad un precampionato in cui aveva già stupito con i suoi soliti strappi. Conferme importanti sono arrivate anche dalla punta ex Urbetevere che ha dimostrato non solo di saper gestire al meglio il difficile salto dai Dilettanti ai Professionisti, ma di saper essere decisivo anche su un palcoscenico per lui tutto nuovo. Alboni ha rivelato una Lazio a trazione anteriore e, in attesa dell'Empoli che sarà la vera prova del fuoco per i suoi, può godersi una prima uscita praticamente perfetta.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE