Cerca

FOCUS

Meravigliosamente Koffi, quando la personalità è tutto

Vittoria sontuosa della Roma contro il Foggia, arrivata con non pochi problemi, ma nel momento del bisogno Koffi c'è e ribalta tutto

18 Dicembre 2018

Cedric Koffi, ©DeCesaris

Cedric Koffi, ©DeCesaris

Grande vittoria della Roma che si impone per 8-2 contro il FCedric Koffi, ©DeCesarisoggia. Risultato arrivato con fatica da parte dei giallorossi andati sotto due volte durante la gara: all'inizio e alla fine del primo tempo. C'è stato un calciatore, però, che con la sua personalità, ha rialzato la squadra di Parisi, giocando anche sotto età, con ragazzi più grandi di lui, ed il nome è Cedric Koffi. Dopo la prima rete dei ragazzi di Zingarelli, è proprio il numero 7 giallorosso a sfruttare un cross di Rocchetti e pareggiare. Raddoppio del Foggia e squadre all'intervallo con i giallorossi sotto di una rete. Indovinate chi ha ristabilito la parità? Sempre lui, Koffi, che firma il 2-2 dopo neanche un minuto della ripresa. Per l'esterno di Parisi arriverà anche la terza rete di giornata, sfatando il tabù che indica gli esterni d'attacco poco prolifici. L'arma letale di questo ragazzo è senza dubbio la rapidità abbinata ad un'ottima tecnica individuale. La personalità di questo ragazzo è stata imbarazzante: caricarsi la squadra sulle spalle, dare per due volte la speranza ai suoi di ribaltare la gara, nonostante giocasse con calciatori più grandi di lui. Fondamentale per far ritrovare alla Roma quell'entusiasmo perso nella prima frazione di gara. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE