Cerca

il punto

La Roma alla volata finale, Frosinone e Lazio resistono

A otto giornate dalla fine del campionato, ecco il punto per le tre laziali nei due gironi. Tra il primato giallorosso e la voglia di biancocelesti e canarini di giocarsi i playoff.

20 Febbraio 2019

Esultanza Frosinone ©Torrisi

Esultanza Frosinone ©Torrisi

Esultanza Frosinone ©Torrisi

Un turno di riposo per ricaricare le pile. Ora, da questa prossima domenica, si torna a fare sul serio. Mancano otto giornate alla conclusione della fase regolare del campionato. Per Roma, Lazio e Frosinone la situazione è differente nei tre casi. I sogni, però, sono gli stessi: accedere direttamente alle fasi finali e giocarsi la stagione fino all'ultimo triplice fischio. 

In casa Roma il primato è indiscusso dall'inizio del campionato. Ancor di più dopo lo straripante 7-1 rifilato ai giallorossi campani. Ora, con le due compagini a pari merito, il rush finale entra nel vivo. Si rientra con Benevento-Frosinone e Lecce-Roma. Due sfide agli opposti per pronostici e difficoltà. Una sfida da vincere, senza se e senza ma, per la Roma. Poi, l'alternanza dei turni di riposo da calendario: prima per i capitolini, poi subito dopo per i beneventani. E via con gli ultimi cinque turni, con la formazione di Piccareta che dovrà vedersela col Frosinone alla penultima giornata. Sedici punti di distanza dal terzo posto ma con l'unnica voglia di non mollare il primo posto. La certezza, inoltre, di aver stupito in lungo e in largo (in Italia come nei tornei all'estero) e di dover meritare l'accesso diretto alle ultime fasi. In casa Frosinone, queste ultime otto gare saranno di massima resistenza al terzo posto. Per non scivolare più giù e dover pensare a eventuali calcoli da quinto posto. Per ora, comunque, i frusinati sono al pari delle altre due terze, con una situazione pressoché identica anche per quarta e quinta piazza di classifica. Niente calcoli, però. Per Di Michele e i suoi ragazzi, vi è la consapevolezza di un torneo disputato sin qui con crescite esponenziali che meritano di confermarsi sul podio. Domenica a Benevento può accadere di tutto, magari il colpaccio. Che farebbe piacere non solo ai ciociari. Poi il Napoli in casa per un'altra sudata non da poco, e via verso il derby romano con i giallorossi. Passando per sfide che non faranno certo dormire tranquilli. Tante storie singole, tanta qualità e tanti meriti per i gialloblù, che non potranno essere traditi proprio ora. Infine, nell'altro girone, la Lazio. In una situazione speculare ai frusinati, con stessi punti e analoghi rischi di classifica. Al rientro dopo un fine settimana di stop, lo Spezia. Con Genoa-Juve che può far comodo e il Sassuolo fermo ai box. Il 3 marzo, poi, si scriverà probabilmente una pagina cruciale di questo epilogo. Samp-Lazio, infatti, sarà il big match da playoff, da non sbagliare. A Genova, i punti con cui tornare nella Capitale, dovranno essere in attivo. con i bianconeri e i neroverdi impegnati in sfide molto più agevoli a cui approcciarsi. Si chiuderà con Lazio-Genoa, questa fase regolare. Sperando, però, di aver già chiuso la pratica almeno per l'accesso ai playoff. Poi, tutto potrà succedere. Nove punti dalla prima sono tanti, è vero. Ma gli equilibri possono variare in un batter d'occhio. Non fallire servirà anche a non dover essere costretti a sperare in passi falsi da Atalanta, Chievo o Padova. Un finale tutto da vivere, quindi. Con tre squadre laziali pronte a farsi valere come dimostrato sin qui. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE