Cerca

Focus

Roma, con i gemelli D'Alessio le fasce sono in mani sicure

Mister Parisi può stare tranquillo finchè le due corsie sono presidiate dai due fratelli

31 Ottobre 2019

I gemelli D'Alessio, Francesco (a sinistra) e Leonardo (a destra) ©De Cesaris

I gemelli D'Alessio, Francesco (a sinistra) e Leonardo (a destra) ©De Cesaris

I gemelli D'Alessio, Francesco (a sinistra) e Leonardo (a destra) ©De Cesaris

L'Under 16 della Roma brilla sempre di più, partita dopo partita, minuto dopo minuto ed i miglioramenti sono sotto gli occhi di tutti. Un gruppo che si è laureato Campione d'Italia in estate ma che sta dimostrando di avere ancora fame. La classe 2004 di Aniello Parisi gira a meraviglia con un reparto offensivo strepitoso ed un centrocampo impeccabile, tanto in fase difensiva, quanto in impostazione. Troppo spesso ci si dimentica però di una retroguardia perfetta, la migliore del girone C con appena quattro reti subite. Una retroguardia che vede sulle due corsie i gemelli D'Alessio: Francesco a destra, Leonardo a sinistra. Contro il Crotone i due fratelli hanno sbagliato poco e niente, nonostante una partita non facile da leggere per i difensori dal momento in cui i giallorossi hanno invaso la metà campo calabrese per quasi l'intera gara. Ragion per cui, nei pochi sussulti degli ospiti, si poteva incontrare qualche difficoltà dovuta a cali di tensione. Non per i "D'Ale" che hanno stroncato sul nascere ogni sortita avversaria destreggiandosi sempre alla grande. L'aspetto più sorprendente dei due gemelli è senza dubbio la duttilità, entrambi possono ricoprire più ruoli e nonostante questo la resa rimane sempre ottima. Leonardo, che nasce come terzino destro, quest'anno è stato spesso dirottato sulla corsia mancina. Francesco, invece, che nella passata stagione ha agito da centrocampista, adesso viene impegnato spesso sull'out di destra, altre volte invece è stato schierato difensore centrale (come in Roma-Cosenza, in cui si è distinto come uno dei migliori in campo). Insomma, i gemelli D'Alessio non si pongono il problema di dove giocano, l'importante è che lo facciano, e se poi i risultati sono questi...

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni