Cerca

PRESENTAZIONE

Frosinone, Araba Fenice: Galluzzo Band carica per il derby

Nel loro momento migliore i giallazzurri affrontano la partita più sentita. Sulla carta un Davide contro Golia, ma tutto è possibile

03 Marzo 2020

Vigilia di derby per il Frosinone di Galluzzo ©DeCesaris

Vigilia di derby per il Frosinone di Galluzzo ©DeCesaris

Vigilia di derby per il Frosinone di Galluzzo ©DeCesaris

Una storia di ex come Giacomo Faticanti e di rinascite come il Frosinone di Giorgio Galluzzo. Variazioni sul tema derby. La partita delle partite che sfugge alla ragione. I ciociari dopo una quaresima dalle vittorie, sono tornati la meravigliosa creatura dell'annata d'oro in Under 15. I giallorossi, da autentici caterpillar d'Italia, sembrano destinati a difendere il trono tricolore sino all'ultimo atto delle finals. A fine 2019, su queste pagine, ho profetizzato l'"Arte del coraggio" di Galluzzo: connubio realizzato e vincente. Il coraggio non è mai stato non avere paura. Le persone coraggiose sono quelle che affrontano i loro timori e le loro incertezze, sono quelle che le ribaltano a loro vantaggio usandole per diventare ancora più forti; negli occhi di Alessandro Selvini e compagni, domani ci sarà ogni elemento possibile, tipica consuetudine quando arrivi a un momento quasi decisivo.


Nuova rotta, Frosinone Express

A un mese e mezzo dalla fine del campionato (25 aprile) con sette partite da giocare, gli eventuali scenari sono un pamphlet infinito. C'è un limite nella vita di uno sportivo, un muro che divide la normalità dall'eccellenza e può essere una giornata o una partita come questa. Dimenticate il Frosinone del girone di andata: impaurito, scosso, remissivo. Dimenticate anche la sfida del 14 aprile scorso: l'8-0 senza contrappello dei capitolini. La gara di domani avrà un senso perché il Frosinone vuole continuare a dare un senso alla sua stagione, ora che i playoff da chimera sono divenuti obiettivo concreto. Se i frusinati avranno la forza di superarsi, di alzare gli occhi oltre il muro, andranno oltre i confini e le logiche prestampate del classico duello Davide versus Golia. Piccareta sarà come l'ispettore Callaghan, Galluzzo come il commissario Maigret. Uno solo arriverà alla soluzione. Uno solo sarà il primo. Uno solo alzerà le braccia al cielo in segno di vittoria. Domani, nessuno scenderà in campo per partecipare. I protagonisti vivranno una partita che si conquista con i calzoncini sporchi e la maglia strappata, i denti stretti e le lacrime. Il Frosinone, con la bussola direzionata verso l'alto, ha un piano preciso: crederci e provarci fino alla fine. Il Ciociaria-Express alla stazione Trigoria approda più convinto che mai. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE