Cerca

FOCUS

Alessandro Selvini elettrogol: il bomber di Amaseno on fire

La doppietta nel derby ha rilanciato le quotazioni del Frosinone di Giorgio Galluzzo e riconsacrato il nueve giallazzurro come puntero di razza

14 Marzo 2020

Frosinone, Alessandro Selvini

Frosinone, Alessandro Selvini

Frosinone, Alessandro Selvini

Urlate, urlate. Parlate, parlate. Tanto non vi sente. Esultanza contraria alla Luca Toni: orecchie tappate e non tese verso il pubblico. Alessandro Selvini è il leader dei magnifici sabotatori della Galluzzo Band, i bastardi senza gloria del Frosinone, e non ci sia chi pensi a un'offesa il riferimento è al titolo di un film di successo in cui i "bastardi" sono i buoni, i "ciociari" che lottano contro ogni ostacolo e qualsiasi avversario. Ultimi tre mesi da primato, la zona playoff vicinissima e un derby che il bomber di Amaseno ha stravinto insieme ai compagni, rovesciando le geometrie e la geografia di una classifica che sembrava scritta in favore dei Campioni d'Italia.


AS9 establishment: nuova stagione, vecchie tradizioni

Sangue caliente per FantAlessandro da Amaseno: ha dimostrato ancora una volta di essere calciatore vero, da momenti importanti. Più la temperatura sale, più il sangue si raffredda. Vorreste sapere il segreto di tanta sicurezza, vero? Ale viene da una famiglia di grandi valori, di sani principi. Di lavoratori, come si soleva dire un tempo. Di persone che conoscono il valore di un passo in più, di un gesto sincero per conquistarsi l'affetto degli altri e la stima reciproca. Ho un infortunio o un malanno? Non mi dispero, mi concentro, cerco la pace interiore e studio il piano B. C'è il turno di riposo del campionato? Mi alleno, miglioro, studio e affino le lacune. Di recente su Instagram il centravanti ciociaro ha postato una story con il padre Angelo: allenamento, fatica, sudore, credere in un sogno. Non si diventa campioni per caso. E se hai un sogno comune a quello di tanti altri ragazzi, devi sviluppare al 110% il talento che il destino ti ha donato. Alessandro ha una fede incrollabile in se stesso, grazie all'esempio del fratello Antonio, anche lui prodotto della cantera giallazzurra e ora nella Primavera di Luigi Marsella. Alessandro Selvini nel derby, ha fatto una domanda di ammissione al pantheon del calcio contemporaneo. Accettata, promozione a pieni voti. Gli applausi di tutta Trigoria perché gioca un calcio che fa bene agli occhi, per via di una squadra in curva esponenziale costante sull'onda della filosofia sportiva di Giorgio Galluzzo e dello staff. Alessandro ha tanti gol nel motore - 53 nell'Under 14 - e mercoledì scorso ha disegnato un arcobaleno all'incrocio opposto, in uno dei due gol segnati nel giro di cinque minuti. Potranno urlare, potranno commentare, ma la stella del Frosinone Under 16 parla con i palloni che gonfiano la rete. Ogni anno di più.




Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE