Cerca

Focus

Lazio, le aquile volano tutte. Volpe ed Ercoli decisivi contro il Benevento

Prestazioni di grande spessore quelle dei due terzini di Alboni nell'ultima partita di campionato con i campani, consentendo la vittoria ai capitolini grazie alle loro reti

28 Aprile 2022

Marco Volpe

Marco Volpe, decisivo contro il Benevento con un gol spettacolare(Foto © Torrisi)

La Lazio continua a splendere in una stagione fino a questo momento che ha rasentato la perfezione. La compagine di Alboni è un rullo compressore, che non sembra più in grado di fermarsi, o di essere fermata, mostrando volta per volta miglioramenti in diversi aspetti del gioco e in differenti zone del campo. La voglia del gruppo dei 2006 di continuare ad emergere si nota subito, ogni qual volta l’arbitro decreta l’inizio delle partite. Grintosi, ambiziosi di andarsi a prendere qualcosa di importante, dopo aver dominato in lungo ed in largo il girone, cercando sempre di alzare il loro livello di rendimento. Nell’ultima partita contro il Benevento i capitolini non avevano nulla da chiedere, se non l’importanza di chiudere bene il campionato in vista degli ottavi di finale. Al contrario invece i campani arrivavano agguerriti, consapevoli di potersi ancora giocare il secondo posto in classifica con Roma e Napoli, in caso di una vittoria. La truppa giallorossa ha comunque messo sul tavolo una prestazione notevole, da grande squadra, andando vicina a fare il colpaccio. Alla fine però Ciurleo e compagni si son dovuti arrendere ai biancocelesti, che dopo averla ribaltato con Ferrari ed Ercoli, hanno visto gli stregoni pareggiare nel finale, ma poi all’ultimo respiro il coast to coast di Volpe ha regalato ancora una volta i tre punti alla rosa laziale. La rete decisiva ha coronato il percorso di crescita del terzino, chiudendo un cerchio ben definito. Difatti il prodotto della Tor Tre Teste sta disputando un’annata di grande spessore, facendo vedere tutto il suo potenziale lungo l’arco del campionato. Proprio nella gara d’andata l’aquila aveva messo a segno il suo primo sigillo, bissando al ritorno e facendo diventare il Benvento la sua vittima preferita. Dotato di un fisico e di un’abilità di corsa straordinaria, Marco Volpe li ha fatti notare tutti nel gol del 3-2, con una cavalcata degna veramente di uno scattista affermato, superando tre avversari, prima di scartare il portiere e far esplodere il tifo laziale dalla panchina e sulle tribune. Un percorso importante quello del giocatore di Alboni, adesso pronto a dire la sua anche nelle fasi finali. Chi sicuramente merita una menzione di merito non può che essere anche Michele Ercoli. L’altro terzino della Lazio, quello sinistro, durante il campionato è sempre stato preciso, puntuale, capendo con i tempi giusti quando spingere e creare sovrapposizione, oppure intuendo i momenti in cui era necessario compattarsi dietro, concedendo poco e niente dalla sua corsia. Emblematica in questo senso la prestazione del numero 3 nel derby in quel di Trigoria. Dopo il nuovo vantaggio biancoceleste la Roma ha provato ad esprimere il massimo sforzo per il pari, senza riuscire a trovare la via del gol. La migliore occasione capitò su un cross dalla sinistra verso Cioffredi, l’esterno era pronto a ribadire in rete, ma un intervento salvifico di Ercoli evitò la nuova parità, tenendo avanti i suoi. Una giocato che testimonia la crescita del ragazzo nell’ultimo periodo, tanto da aver cambiato con il suo ingresso la partita contro il Benevento. Inserendo lui e Volpe Alboni è passato a quattro dietro, ma soprattutto il terzino ha siglato una rete stupefacente per concretizzare il sorpasso delle aquile: un sinistro imprendibile da lontanissimo, gonfiando l’incrocio dei pali grazie ad una perla assoluta. Le ennesime gemme di una squadra che non sembra avere dei difetti e che adesso è pronta a dare tutto per quel sogno chiamato tricolore.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE