Cerca

l'intervista

Palocco, Cortani: "Consapevoli delle nostre qualità"

Il tecnico dell'under 17 commenta la prestigiosa vittoria di domenica contro la Pro Calcio Tor Sapienza e le sue prime sensazioni sul gruppo

14 Ottobre 2020

Palocco, Cortani: "Consapevoli delle nostre qualità"

Palocco U17

Un secondo tempo di altissimo livello che ha portato ad una vittoria al cardiopalma in un campo importante come il "Castelli". Riparte da qui il Palocco di mister Marco Cortani, in vista del prossimo impegno di campionato che lo vedrà ospitare il Monterosi: "Domenica, nella prima frazione, abbiamo sofferto un po' l'emozione della nuova stagione, ma soprattutto di rigiocare una partita ufficiale dopo tantissimo tempo. Nella ripresa è calata la loro aggressività che non ci permetteva di iniziare l'azione dal basso e di fare il nostro gioco. Ci siamo sbloccati e abbiamo tenuto fisicamente, poi loro hanno accusato psicologicamente il gol con cui abbiamo accorciato le distanze." Quanto contava partire bene dal punto di vista del morale? "Sicuramente sono 3 punti che ci danno nuova linfa. Siamo consapevoli delle nostre qualità, vogliamo dare fastidio alle squadre più blasonate del girone. Non bisogna avere paura di nessuno, sono convinto che possiamo giocarcela con tutti." Nel corso del match il Palocco ha avuto a disposizione due calci di rigore, che sono stati realizzati rispettivamente da Nobile ed Evangelista, ecco il perchè del mister: "Evangelista è il nostro rigorista. Però io non interferisco nelle dinamiche tra i ragazzi, lascio sempre a loro la possibilità di parlarsi e decidere in base alle situazioni. Il nostro capitano - Evangelista - è un ragazzo che parla poco ma si fa sentire nel gruppo, ha scelto di lasciare il primo rigore al nostro attaccante ed è andata bene così." Questo è un segnale importante, che rappresenta perfettamente l'unità di intenti e il rapporto speciale che intercorre tra gli elementi del gruppo: "La società ha lavorato bene per innalzare il tasso tecnico non solo di questo gruppo, ma anche di tutti gli altri. La nostra è una squadra totalmente nuova: è stato tenuto lo zoccolo duro dei regionali dell'anno scorso e abbiamo inserito alcuni ragazzi che conoscevamo e sapevamo che potevano dare una mano importante per l'elite. Alleno un gruppo fantastico, sono tutti amici, questo aiuta ad evitare eventuali spaccature che si possono creare tra giovani."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE