Cerca

L'intervista

Lodigiani, Bartoli: "Una situazione davvero triste"

Il tecnico dei biancorossi commenta la partita con il Villalba e il ritorno dello stop al calcio giocato

02 Novembre 2020

Lodigiani, Bartoli: "Una situazione davvero triste"

Diego Bartoli

La Lodigiani di mister Bartoli è riuscita dopo 2 match rinviati a debuttare in campionato. Neanche il tempo di festeggiare la vittoria contro il Villalba che è arrivata la doccia gelata rappresentata dallo stop dei campionati. Il tecnico si è espresso sul momento complicato: “Questa è una situazione molto triste. Stiamo vivendo un momento durissimo e bisogna stringere i denti. A prescindere da come la pensiamo è giusto rispettare la legge. Speriamo che tutto passi nel più breve tempo possibile rimanendo vicino ai ragazzi che stanno subendo principalmente il momento. Non dimenticherei però tutte le persone che gravitano intorno al mondo dilettantistico che con passione e entusiasmo si mettono sempre a disposizione e stanno anche loro subendo questa brutta situazione. Il calcio giovanile ti permette di evadere dai problemi che ci sono e questo quindi è un momento che coinvolge sia i grandi sia i piccoli. Durante il Lockdown abbiamo fatto un lavoro online con i ragazzi ed eventualmente faremo così. Il mister ha parlato anche del match vinto largamente al debutto: “Siamo finalmente riusciti a giocare una partita. Siamo stata una delle tante società che è stata colpita dal problema del Covid. Nella partita le incognite più grandi erano l’emozione dell’esordio e il fatto che siamo stati 10 giorni fermi per effettuare tutti i controlli del caso visto che abbiamo avuto un caso di presunta positività all’interno del gruppo.” Infine Bartoli parla anche della rosa che si è formata: “Rispetto allo scorso anno abbiamo cambiato abbastanza, è un gruppo che ha bisogno di continuare ad amalgamarsi. Ma i ragazzi hanno creato subito un buono spirito di spogliatoio. Siamo una squadra a cui piace giocare a calcio imponendo il gioco, un po' per le caratteristiche dei calciatori ma anche perché secondo noi è il modo migliore per farli migliorare. Il contatto continuo con la palla è uno degli elementi fondamentali per la crescita di ogni calciatore. Abbiamo sicuramente qualche ragazzo che lavorando bene potrà mettersi in luce.”

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE