Cerca

l'intervista

Fiumicino, Piscopo: "Ragazzi non mollate, il calcio va oltre ogni ostacolo"

Il bellissimo messaggio del classe 2004 rossoblù: "Tutto passerà e finalmente riprenderemo a giocare come piace a noi. Il periodo è complicato, ma il nostro gruppo sta rimanendo unito"

15 Gennaio 2021

Piscopo

Piscopo

Essere capitano, non è mai stato un compito banale. Esserlo in questo momento così complicato, conta molto di più. Giovanni Piscopo, talento del Fiumicino, per la categoria Under 17, ha analizzato con grande lucidità questa situazione particolare, parlando del periodo difficile che lui e i suoi compagni stanno vivendo, affrontando argomenti delicati con l’importanza che essi richiedono. Molti ragazzi della sua età hanno attraversato un periodo difficile ed in tanti hanno lasciato il calcio. Ma Giovanni, ragazzo con la testa sulle spalle e dalla spiccata personalità, è di un’opinione ben diversa: "Fortunatamente non ho mai accarezzato questa idea, ma per me questo sport rappresenta tante cose. Ho una passione enorme ed il calcio per me va oltre ogni difficoltà. Conosco tanti ragazzi che hanno mollato, che hanno affrontato enormi difficoltà, tra cui alcuni miei compagni. Ho cercato di farli ragionare, con qualcuno ci sono riuscito ma con altri purtroppo no". Giovanni, da vero capitano, cerca di trascinare i suoi compagni in campo e fuori, motivandoli continuamente a dare il meglio. Durante questo periodo lui e i suoi compagni hanno continuato ad allenarsi individualmente cercando di rimanere uniti e Piscopo ha sempre dato loro un motivo per non mollare, in vista anche dello sperato ritorno in campo il 15 gennaio per gli allenamenti ed a febbraio per le partite: "Il periodo che stiamo attraversando è sicuramente molto complicato per tutti. Il gruppo però sta restando unito anche ora che ci stiamo allenando separatamente per via delle restrizioni e stiamo dando il massimo ad ogni allenamento. Noi ci stiamo allenando con continuità cercando di fare del nostro meglio. Il nostro campionato è molto competitivo, troviamo squadre molto più attrezzate di noi, ma cercheremo di dare il meglio di noi stessi per arrivare più in alto possibile". La forza del gruppo è la qualità del Fiumicino Under 17, capitanata da Piscopo. Insieme ad altri compagni, leader come lui, la squadra è pronta a rispondere in campo: “Avere compagni come Mustafai e Nicu è da stimolo. Sono grandi leader come me e danno sempre il massimo in campo cercando di dare molti consigli a tutta la squadra. Io ho un gran rapporto con l’allenatore, il quale mi sta aiutando tanto in questo periodo cercando di aiutarmi a crescere sia come ragazzo che come giocatore. Mi sprona sempre e cerca di darmi sempre ottimi consigli.” Il tanto atteso ritorno in campo è ciò che desideriamo tutti, compreso Giovanni. La sua voglia di ricominciare è nelle sue parole, cariche di speranza per questo 2021, che possa rappresentare la ripartenza di tutto il movimento. Piscopo, con grande lucidità, manda un messaggio da vero capitano, sottolineando gli aspetti che più hanno caratterizzato la lontananza dal campo: "La cosa che manca di più sono le partite. Avere l’ansia per la partita e l’adrenalina che sale nello spogliatoio è fondamentale. La carica che dà un gruppo del genere anche. Mi manca tantissimo festeggiare per una vittoria insieme ai miei compagni. Il messaggio che lancio da capitano a tutti i ragazzi che hanno affrontato difficoltà sul loro percorso è quello di non mollare mai. Molto presto torneremo in campo, questo periodo passerà e torneremo a disputare le partire. Giocheremo finalmente come piace fare a noi".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE