Cerca

L'Intervista

Tor Tre Teste, Marini: "La dedica è per la mia famiglia che mi segue sempre"

L'intervista al fantasista rossoblù, vincitore del primo appuntamento stagionale con il nostro consueto sondaggio di Under 17

08 Ottobre 2021

Gianluca Marini, esterno offensivo della Tor Tre Teste (Foto ©LND)

Gianluca Marini, esterno offensivo della Tor Tre Teste (Foto ©LND)

E' Gianluca Marini il vincitore dell'ultimo sondaggio social di Under 17. Il fantasista della Tor Tre Teste ha ottenuto 331 reactions e si è aggiudicato il primo appuntamento stagionale con il nostro abituale contest. Queste le sue sensazioni dopo aver ricevuto la notizia della vittoria nel sondaggio: "Sono stato contento, mi era già capitato in passato di vincere il sondaggio e di partecipare al contest, speriamo questa volta magari di riuscire a vincerlo. Sto attraversando un ottimo momento ed ho tanta voglia di continuare su questa squadra". Il capitano rossoblù è stato protagonista assoluto nella larga vittoria dei suoi sul campo del Certosa, in cui ha realizzato una splendida tripletta. Insomma, era difficile immaginare un esordio migliore in campionato: "Siamo partiti con il piede giusto e segnare una tripletta è stata una grande gioia, ancor di più perché arrivata con al braccio la fascia dedicata al Presidente Di Bisceglia che purtroppo non c'è più. Dopo due anni complicati per via della pandemia, siamo tornati a vivere le emozioni del campionato ed è stato fantastico farlo con una vittoria così convincente". Tra i punti di forza della Tor Tre Teste c'è senza dubbio la coesione del gruppo: "Quest'anno ci sono stati tanti innesti, ma ci siamo amalgamati subito alla grande ed anche con il mister e l'intero staff si è creato subito un ottimo rapporto. Stiamo bene insieme, ci aiutiamo l'un l'altro e ci sono tutti i presupposti per fare grandi cose". A proposito di mister, è tanta la stima che Marini ha nei confronti del suo tecnico Giovanni Greco: "È un grandissimo allenatore. Ci dà tante nozioni e ci spiega ogni cosa nei minimi dettagli, poi è anche una grandissima persona dal punto di vista umano. Senza dubbio si tratta di uno dei migliori allenatori che abbia avuto fino ad ora". L'attaccante esterno classe 2005 ci rivela anche quale sia il suo idolo: "Il mio idolo è da tanti anni Federico Chiesa, lo stimo davvero tanto come giocatore, lo osservo con ammirazione sia per le sue qualità tecniche che per la sua personalità". Tornando al campo, gli obiettivi per questa stagione sono di quelli importanti, sia a livello personale che collettivo: "Continuare a crescere settimana dopo settimana è il mio obiettivo principale, per arrivare a fine stagione migliorato sotto tutti gli aspetti. Per quel che riguarda la squadra daremo tutto per provare a conquistare il titolo, di cui siamo campioni in carica, anche perché sarebbe un sogno andarci a giocare le finali Nazionali". In conclusione, non possono mancare le dediche speciali da parte dello stesso Gianluca: "La dedica speciale va alla mia famiglia che mi segue sempre ed è presente al massimo. Poi a mio fratello ed al mio amico ed ex compagno Zazza, che sta facendo grandi cose con la maglia della Lazio".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE