Cerca

Dopo Gara

Falaschelavinio - San Michele e Donato: le parole dei due allenatori a fine gara

Il commento a caldo da parte dei due tecnici al termine della sfida di ieri vinta dai verdegranata tra le mura amiche 

18 Ottobre 2021

Paolo Cristofori del Falaschelavinio e Samuele Bignozzi della Virtus San Michele e Donato

Paolo Cristofori del Falaschelavinio e Samuele Bignozzi della Virtus San Michele e Donato

Il Falaschelavinio porta a casa la vittoria contro la Virtus San Michele e Donato nella terza giornata di campionato grazie ad una punizione ed un rigore: impossibile fare altro in una partita dai contenuti tecnici non esaltanti come è stata quella di domenica. Lo stesso Paolo Cristofori, allenatore della squadra vincente, ammette che: "A livello tecnico possiamo fare certamente meglio. In ogni caso la squadra, a differenza della prima giornata, è stata più aggressiva e più corta, concedendo meno agli avversari. C’è voluto un episodio per sbloccare la partita, con un calcio piazzato, ma non cambia il mio giudizio sulla squadra: ottima sotto il profilo dell’agonismo visto in campo, ma con ancora tanta strada da fare per accorciare i reparti e migliorare a livello tecnico. Questo si può fare solo attraverso il lavoro settimanale in allenamento, tenendo ritmi alti per abituare i ragazzi all’intensità che questo campionato richiede". 

Seconda sconfitta consecutiva invece per la Virtus San Michele e Donato, dopo il pesante ko con il Carso. La squadra di mister Samuele Bignozzi esce sconfitta dal campo del Falaschelavinio in una partita giocata decisamente sottotono, come ammesso dallo stesso tecnico a fine gara: "Nella prima partita del campionato contro il Ciampino abbiamo giocato molto, molto bene con massimo tre tocchi. Bene anche col Carso nella seconda gara almeno nel primo tempo, poi sono uscite le maggiori qualità tecniche degli avversari che hanno giustamente prevalso. Contro il Falasche, invece, devo dare un giudizio negativo sul gioco mostrato dai miei ragazzi, ma credo che entrambe le squadre abbiano giocato male a livello tecnico. Con questo non voglio dire che il Falasche non abbia meritato: di certo il risultato non è contestabile. Sono molto arrabbiato perché in campo non è stato riproposto nulla di ciò che avevamo studiato in settimana". Quello che è mancato secondo l'allenatore gialloverde è stato soprattutto il giusto approccio: "Abbiamo dei limiti, ma non siamo certamente quelli visti in questa gara. Mi dispiace soprattutto per l’approccio spento che ha avuto la squadra, forse è stata colpa mia che non li ho caricati abbastanza in vista di uno scontro così importante. Non siamo mai entrati in partita, neanche con i cambi che ho effettuato: nessun tiro in porta, escludendo un’occasione allo scadere peraltro non sfruttata". Un brutto stop dunque per la Virtus San Michele e Donato ma c'è tempo e modo per loro di rimettersi in carreggiata:" Non siamo di certo questi, partite così importanti dovrebbero dare una carica particolare ai ragazzi, invece credo di essere stato l’unico ad arrivare al campo con questa convinzione. Dobbiamo trovare al più presto le contromisure: questa è una brutta sconfitta, arrivata contro una diretta concorrente e facendo passi indietro rispetto alle gare precedenti. Dobbiamo subito invertire la rotta".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni