Cerca

Regionali

Civitavecchia, Onorati: "Mi è piaciuta la reazione della squadra allo svantaggio"

Il tecnico nerazzurro parla della vittoria in rimonta sull'Aranova, del prossimo impegno e del lavoro svolto fino ad ora con la squadra

20 Ottobre 2021

Simone Onorati, tecnico del Civitavecchia, qui ai tempi dell'Urbetevere

Simone Onorati, tecnico del Civitavecchia, qui ai tempi dell'Urbetevere

Esordio positivo in campionato per il Civitavecchia lo scorso weekend, con una vittoria casalinga 6-3 in rimonta contro l'Aranova. Questa l'analisi del match da parte del tecnico Simone Onorati: "Abbiamo chiuso il primo tempo sotto di due gol ma, devo essere sincero, ci eravamo espressi bene e creato tanto. Ci siamo divorati qualche gol di troppo ed il loro portiere ha fatto degli interventi importanti, dunque risultato bugiardo. Nella ripresa poi, siamo riusciti a rimontare e d a realizzare addirittura sei gol, dunque esordio nel complesso positivo. Negli ultimi anni ho sempre fatto la categoria Allievi e dunque la conosco bene, rispetto ai giovanissimi le partite si possono vincere anche negli spogliatoi con i discorsi giusti, mi è piaciuta molto la reazione della squadra dopo lo svantaggio". I nerazzurri sono tornati già a lavoro e si sono calati al meglio nella preparazione alla prossima sfida, che li vedrà ospitare l'Etruria: "Abbiamo avuto qualche piccolo infortunio oltre a due ragazzi che spesso sono aggregati alla prima squadra e quindi non possono allenarsi con noi. Questa settimana ho visto la squadra carica dopo la vittoria e concentrata in vista del prossimo impegno". In conclusione, Onorati fa un bilancio del lavoro svolto fino ad ora con la squadra e si esprime su quelli che saranno gli obiettivi stagionali: "Abbiamo lavorato abbastanza bene, però ci vuole sicuramente tempo per migliorare sotto il punto di vista degli atteggiamenti per diventare una grande squadra. Già abbiamo fatto dei passi avanti in questi mesi ma non dobbiamo rallentare e continuare a spingere con il massimo impegno. L'obiettivo primario è innanzitutto quello di formare dei giocatori, qui abbiamo una piazza importante a livello di prima squadra ed è sempre un orgoglio portare ragazzi ad allenarsi o addirittura esordire con la prima squadra. Poi penso che a livello di singoli siamo una squadra attrezzata e che può fare molto bene, proveremo a toglierci delle belle soddisfazioni insieme".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni