Cerca

L'Intervista

Ostiamare, parola a Ligori: "L'obiettivo è quello di creare valore"

Il tecnico biancoviola commenta il match disputato lo scorso weekend, ci parla della prossima trasferta e svela l'obiettivo del campionato

11 Novembre 2021

Vincenzo Ligori, tecnico dell'Ostiamare (Foto ©De Cesaris)

Vincenzo Ligori, tecnico dell'Ostiamare (Foto ©De Cesaris)

Alla fine della sesta giornata di campionato, l'Ostiamare è terza in classifica con ben dodici punti. Queste le parole di Vincenzo Ligori, tecnico della squadra, sulla partita giocata la scorsa domenica: "Innanzitutto la gara ha avuto un po' un doppio volto: il primo tempo è stato assolutamente equilibrato dove ad ogni mossa ne corrispondeva un'altra e quindi si è vista una bella partita a scacchi. Secondo me potevamo fare molto meglio e abbiamo sprecato anche diverse occasioni nitide. Nella ripresa diciamo che io avevo un vantaggio tecnico a livello di rosa, abbiamo organizzato in maniera diversa la fase di proposta e questo ha prodotto ottimi risultati perché sono stati fatti tre gol chiudendo abbastanza agevolmente la partita". La prossima sfida sarà contro la Polisportiva Carso: "In questa trasferta sarà fondamentale concentrarsi sull’atteggiamento, che è un aspetto su cui già stiamo lavorando da tempo. Piano piano sto cercando di valutare un'attitudine complessiva più idonea a produrre prestazioni importanti. Sicuramente sarà una gara interessante da giocare e da vedere. Loro sono a punteggio pieno, giocano in casa su un campo a cui sono più abituati di noi, ma dal punto di vista dell'organizzazione e della preparazione sarà una partita come le altre". Dopodiché l'allenatore ci ha svelato il focus di questo campionato: "Il mio obiettivo per la squadra è quello di creare valore, quindi di portare il gruppo ad avere una qualità maggiore alla fine della stagione. Nel settore giovanile la cosa importante è far crescere il valore dei ragazzi a livello sia collettivo che individuale". Infine, Ligori ci racconta del suo rapporto con la società: "E ‘molto positivo e si basa sulla fiducia che mi stanno dando. Io sono orgoglioso di essere stato chiamato dal direttore Stefano Mattiuzzo con cui ho un rapporto quotidiano fatto di sostegno, collaborazione a 360° e posso dire che quando si crea questa relazione tra direzione tecnica e staff si lavora bene".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni