Cerca

L'Intervista

Accademia Calcio, Neri: "La dedica va alla mia famiglia ed a tutta la squadra"

Le parole del centrocampista nerazzurro classe 2005 vincitore del nostro ultimo sondaggio social di categoria

19 Novembre 2021

Vincenzo Neri, centrocampista dell'Accademia Calcio Roma (Foto ©De Cesaris)

Vincenzo Neri, centrocampista dell'Accademia Calcio Roma (Foto ©De Cesaris)

Non era cominciata al meglio la stagione dell’Accademia Calcio Roma. La cocente sconfitta del Vianello, con tanto di risultato tennistico (6-2), incassata dalla capolista Savio avrebbe potuto ridimensionare le ambizioni di una società che tradizionalmente punta a traguardi importanti. Così non è stato, perché nelle successive cinque uscite sono arrivate quattro vittorie molto convincenti, due delle quali contro dirette avversarie nella lotta playoff (Ottavia e Tor di Quinto), che si annuncia avvincente. Leitmotiv di queste splendide prestazioni è stato l’incredibile continuità con la quale Vincenzo Neri, di mestiere centrocampista, ha trovato la via del gol. Lo score racconta di 6 realizzazioni in 7 turni di campionato, impreziosito dall’ultimo match – vittoria per 5-0 sulla Tivoli – nel quale ha siglato una tripletta che gli ha consentito di aggiudicarsi il riconoscimento di miglior giocatore dell’intera categoria dello scorso weekend, secondo il nostro sondaggio social. Vincenzo descrive le sue emozioni, rivolgendo un pensiero speciale a chi lo supporta nelle sue gare e nella vita in generale: "È sicuramente una grandissima soddisfazione aver vinto questa Top 5 e vorrei ringraziare tutte le persone che mi hanno votato. La mia dedica va, in primo luogo, alla mia famiglia che c’è sempre stata e alla squadra in generale, che mi ha aiutato a raggiungere questo traguardo". La mezzala nerazzurra non è nuova a questi exploit, facendo dell’inserimento e del feeling con la porta due delle sue peculiarità più significative: "Non è la mia prima tripletta. La siglai quando giocavo nell’Under 15 del Giardinetti, prima del Covid. Non è semplice realizzare tutti questi gol, ma senza un grande gruppo al seguito, un fantastico allenatore e i suoi collaboratori non sarei mai riuscito ad ottenere tali numeri. Siamo ancora all’inizio e mi auguro di proseguire su questo trend anche in futuro". Tornando al deludente scontro con il Savio, ha rappresentato con ogni probabilità la sliding door della stagione dell’Accademia Calcio Roma: "Quel match è stato una batosta a livello morale. Tuttavia, da squadra forte quale stiamo dimostrando di essere, ci siamo rialzati, rimettendoci in carreggiata per perseguire il nostro orizzonte principale: l’approdo ai playoff, per poi combattere fino alla fine". Giunto al suo secondo anno in maglia nerazzurra - grazie alla fiducia che afferma di sentire da società, mister Paci e compagni - Vincenzo ha ritrovato anche la convocazione nella Rappresentativa laziale Under 17 allenata da Vincenzo Iannone: "E’ una grande emozione tornare e rivedermi con alcuni dei miei vecchi compagni, avendo già partecipato alla rosa dell’Under 15 due anni fa. Rappresenta una vetrina fondamentale e, con le mie prestazioni, spero di far colpo sul mister".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE