Cerca

L'Intervista

Tivoli, Magliocchetti: "Sono contento dei ragazzi e della loro crescita"

Il tecnico amarantoblù parla del pari con il Montespaccato Savoia, del prossimo impegno con il Villalba Ocres Moca e del gruppo a sua disposizione

25 Novembre 2021

Mauro Magliocchetti, tecnico della Tivoli

Mauro Magliocchetti, tecnico della Tivoli

La Tivoli di mister Mauro Magliocchetti è uscita con un punto dall’ultimo turno di campionato contro il Montespaccato Savoia e si trova ora a metà classifica. Abbiamo fatto il punto della situazione proprio con il tecnico della squadra tiburtina.

 

1-1 con il Montespaccato Savoia, che partita è stata? Può dirsi soddisfatto di prestazione e risultato?

"È stata una partita molto tirata, che loro hanno sbloccato a cinque dalla fine del primo tempo su calcio di punizione. Ci sono state poche occasioni, noi siamo scesi in campo molto ordinati sia in fase di possesso che di non possesso; abbiamo prodotto più gioco di loro che si aspettavano un’altra partita. Ad inizio seconda parte è arrivato il pareggio con Savi, poi è iniziata una gara a senso unico per noi, loro non riuscivano a uscire. È stata una delle migliori prestazioni finora, i ragazzi stanno crescendo e poteva uscire anche con 3 punti".

 

Avete avuto un inizio di stagione con un calendario proibitivo, però dove si potevano raccogliere punti li avete raccolti. Come giudica questa prima parte di stagione?

"Sono contento dei ragazzi e della loro crescita, quello che ho detto loro è che potevamo stare anche tra le prime cinque. Squadre come Savio e Tor di Quinto non sono meglio di noi a livello tecnico-tattico, hanno qualcosa in più dal punto di vista mentale. Però stiamo crescendo e per ora sono soddisfatto".

 

Come sta preparando il derby con il Villalba? È una gara particolare?

"Per i ragazzi è particolare perché la sentono e la considerano un derby, io provo a ricordare loro che è una partita come un’altra. Vogliamo prendere i 3 punti, giocare e e provare a chiuderla subito; in questo momento stiamo lavorando sull’approccio e sulla concentrazione, specialmente quando andiamo in vantaggio o segniamo il gol del pari".

 

Dei vostri 8 gol, 6 li ha segnati Savi. È un punto fermo a cui si aggrappa la squadra?

"I punti fermi sono tre: Savi, Mattia Proietti e Flavio Arcieri. La squadra si aggrappa spesso a loro, sono i” leader” per la categoria e cercano spesso di spronare coloro che sono indietro".

 

Gli obiettivi sono cambiati o sono sempre gli stessi?

"Sempre gli stessi, ripeto che questa squadra è da primi cinque posti, non abbiamo niente in meno rispetto a Ottavia, Montespaccato e Tor Di Quinto. Vogliamo arrivare in alto, non lottare per la salvezza, e per farlo dovremo giocare ogni gara a viso aperto, senza paura. I ragazzi sono in crescita, spero che cambi qualcosa con un calendario più morbido".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni