Cerca

Regionali

Aurora Vodice Sabaudia, Trulli: "Vogliamo sempre fare la partita"

Il tecnico parla della vittoria sull'Hermada, del prossimo impegno con l'Agora Latina e del lavoro svolto con il gruppo fino ad ora

01 Dicembre 2021

Giuseppe Trulli, tecnico dell'Aurora Vodice Sabaudia

Giuseppe Trulli, tecnico dell'Aurora Vodice Sabaudia

Dopo due sconfitte consecutive, l’Aurora Vodice Sabaudia di mister Giuseppe Trulli ha mosso la propria classifica in maniera importante ottenendo 3 punti contro l’Hermada. Il tecnico si è espresso sull’equilibrio presente nel raggruppamento: "Dai risultati che ci sono un po' tutte le squadre si stanno togliendo punti a vicenda. Solo il Sora e la Vis Sezze stanno dimostrando fino a questo momento di avere una marcia in più". Domenica i ragazzi di Trulli saranno impegnati in casa dell’Agora Latina Polisportiva, con le due compagini che si trovano a pari punti: "Domenica sarà fondamentale non perdere punti, giocheremo contro una diretta concorrente e andremo lì per fare la partita con l’obiettivo di ottenere i 3 punti. Nel dettaglio non conosco gli avversari ma dai risultati vedo che hanno avuto un cammino regolare. Sicuramente è una squadra difficile da affrontare, il campo è di grande tradizione. L’Agora a livello locale è una società di ottima tradizione che ha sempre sfornato degli ottimi giocatori. Mi aspetto una partita complicata in un ambiente difficile, ma siamo abbastanza fiduciosi di poter fare una prestazione positiva". Trulli ha parlato dell’obiettivo stagionale che insieme alla società è stato fissato: "L’obiettivo che la società mi ha chiesto all’inizio dell’anno è di mantenere la categoria. Poi andando avanti in base ai nostri progressi, alla disponibilità dei ragazzi e ad altri fattori ci porremo i nostri obiettivi. Sicuramente noi scenderemo sempre in campo per fare la partita contro qualsiasi avversario. Dobbiamo creare una mentalità forte basata sul coraggio e sulla voglia di giocare. Ovviamente al centro del progetto c’è sempre la crescita del ragazzo. Gli Allievi sono propedeutici per la Juniores e soprattutto poi per la Prima Squadra". Il tecnico ha poi spiegato quali sono le situazioni in cui la sua squadra deve migliorare: "Innanzitutto dobbiamo migliorare la capacità di lettura di ogni singola gara. Domenica non abbiamo capito da subito che tipo di gara dovevamo fare e che tipo di avversario avevamo di fronte. Questo aspetto per me è fondamentale, i ragazzi devono essere bravi a leggere tutte le situazioni. Attraverso i nostri pregi e cercando di limitare al massimo i nostri difetti dobbiamo cercare di imporre il nostro gioco che è fatto di velocità e aggressione, tutte quelle componenti che oggi sono fondamentali". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni