Cerca

L'Intervista

Tirreno Sansa, Primasso: "Felicissimo di questo premio, dedico tutto a mio papà"

Le parole del difensore e capitano rossoblù classe 2005 vincitore del nostro ultimo sondaggio social di categoria

29 Aprile 2022

Andrea Primasso, difensore e capitano del Tirreno Sansa (Foto ©Tirreno Sansa)

Andrea Primasso, difensore e capitano del Tirreno Sansa (Foto ©Tirreno Sansa)

Andrea Primasso, capitano del Tirreno Sansa, è il vincitore del nostro sondaggio settimanale per la categoria Under 17, il difensore è stato protagonista di una grande prestazione nella vittoria contro la Tivoli guidando la difesa e realizzando anche un calcio di rigore. Andrea, che conosceva già il nostro sondaggio, commenta così la vittoria: "Già seguivo il sondaggio visto che in altre giornate era capitato ad alcuni miei compagni, sono felicissimo di questo premio". Come detto in precedenza, Andrea ha giocato un’ottima partita, guidando i suoi compagni di reparto e segnando anche il gol del raddoppio: "È stata una partita molto importante in chiave salvezza e per gli eventuali play out. Riguardo la squadra siamo cresciuti molto ma possiamo ancora crescere tanto. Per quanto riguarda me, diciamo che mi viene naturale e spontaneo prendere per mano la squadra e guidare il mio reparto. I rigori invece sono un qualcosa che alleno da quando sono piccolo, li ho sempre tirati". Quelli con la Tivoli sono tre punti importanti per la formazione di mister Brunetti che ora affronterà l’ultima giornata contro l’Accademia Calcio Roma e, nel migliore dei casi, il Tirreno Sansa potrebbe anche evitare i play out portando a casa i tre punti e ricevendo però i giusti risultati dagli altri campi. Il capitano rossoblù suona quindi la carica per quest’ultima partita: "Finché la matematica non ci condanna, la salvezza è ancora possibile e per questo nell’ultima partita daremo tutto, giocheremo come fosse una finale". Tra una settimana si potrà finalmente fare un bilancio della stagione in campo ma per ora abbiamo chiesto ad Andrea di raccontarci il suo rapporto con il gruppo e con mister Brunetti: "Siamo un ottimo gruppo, c’è un bel rapporto tra tutti noi e con il mister ho un rapporto speciale da quando l’ho conosciuto". Un ragazzo dalla forte personalità in campo come Andrea non poteva che ispirarsi ad un giocatore di grande grinta come Marco Materazzi: "Mi piace molto Materazzi, il suo carattere forte e la sua grinta che spesso andavano oltre le capacità tecniche". Infine Andrea ci tiene a fare una dedica speciale al papà, venuto purtroppo a mancare recentemente: "Voglio dedicare tutti i miei successi presenti e futuri, sportivi e non, a mio papà che non c’è più".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE