Cerca

L'INTERVISTA

Città di Ciampino, Porcella: “Pronto per questa nuova stagione, ecco i nostri obiettivi”

Il tecnico dell'Under 17 Elite dei citizens presenta l'annata che sta per iniziare

01 Settembre 2022

Giuseppe Porcella, tecnico del Città di Ciampino (Foto ©Cassoni)

Giuseppe Porcella, tecnico del Città di Ciampino (Foto ©Cassoni)

Una nuova esperienza è ormai alle porte per mister Giuseppe Porcella che anche quest’anno rappresenterà il Città di Ciampino in panchina. Da anni l’allenatore calabrese porta nel petto i colori rossoblù ed un’altra nuova stagione sta per iniziare. Il tecnico è intervenuto ai nostri microfoni facendo una previsione per questa nuova annata: “Abbiamo cominciato la preparazione 10 giorni fa - ci dice Porcella - i ragazzi si stanno approcciando in maniera positiva, con l’atteggiamento giusto e non si risparmiano su quello che viene proposto in questa preparazione perciò sta andando nel migliore dei modi”. Giuseppe Porcella quest’anno allenerà la categoria Under 17 e su questo ci dice: “E’ un campionato che ho fatto solo l’anno scorso da subentrato ed è stato estremamente probante sotto tutti i punti di vista, con giocatori e allenatori preparati e io sono molto stimolato ad affrontare questa stagione con i ragazzi”. Poi le parole sulla squadra: “Diciamo che quasi tutta la squadra è stata riconfermata e non è stato fatto un mercato in entrata ampio. Reputo che abbiamo fatto un buon lavoro. Obiettivo stagionale? Difficile immaginarlo ora, ci sono tutti gli ingredienti per far bene, ma vogliamo navigare a vista cercando di migliorarci il più possibile”. Successivamente ci dice la sua opinione su Lorenzo Petrucci, che si è appena trasferito dal Città di Ciampino al Frosinone: “E’ un giocatore con delle potenzialità tecnico-fisiche importanti. Io sono dispiaciuto per la perdita, ma felice per il nuovo percorso che va a fare e se lo merita in pieno. Sono sicuro che potrà dire la sua anche nel mondo dei professionisti sia per le sue potenzialità tecniche ma anche sotto il punto di vista caratteriale”. Infine fà un flashback sulla scorsa stagione con gli Under 14: “I classe 2008 l’anno scorso hanno fatto un percorso in crescendo sia sulla crescita individuale che quella collettiva. Sono molto soddisfatto di quello che hanno fatto e sulla proposta di gioco che hanno messo in scena e credo che si poteva fare qualcosa di più, ma va bene così. Inoltre, e concludo, il campionato U14 è uno dei più difficili perché trovi ragazzi bambini e ragazzi già uomini, è una categoria abbastanza difficile da affrontare ma credo che i ragazzi l’hanno fatto in maniera egregia”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni