Cerca

L'Intervista

Canottieri Roma, Scalise: "Stiamo lavorando sia sull'aspetto tecnico che mentale"

L'allenatore giallorosso parla dell'andamento della preparazione, del Girone A in cui è stata inserita la sua squadra e del match d'esordio previsto per il 9 ottobre

15 Settembre 2022

Danilo Scalise, tecnico del CC Roma

Danilo Scalise, tecnico del CC Roma

Procede nel migliore dei modi l'avvicinamento del Circolo Canottieri Roma al prossimo campionato Under 17 Elite. Giallorossi che avranno una nuova guida tecnica, in panchina siederà infatti l'ex Campus Eur Danilo Scalise che traccia un bilancio delle prime settimane di lavoro con la squadra: "Avevamo già fatto qualche seduta di allenamento nel corso dell'estate, poi il 29 agosto siamo partiti in ritiro a Castel di Sangro. Siamo rimasti molto soddisfatti dell'andamento dei giorni fuori, sono stati fondamentali sia per conoscersi meglio tra di noi che per trasmettere la nostra filosofia sia di gioco che mentale. Stiamo lavorando tanto sull'aspetto mentale, anche perché questa squadra viene da una retrocessione ed è importante che ritrovi subito il giusto entusiasmo". L'allenatore del club di Roma Nord analizza poi il Girone A in cui sono stati inseriti. Raggruppamento complicato, con diverse realtà blasonate e con una lotta salvezza che si preannuncia accesa: "Anche se fosse capitato un girone meno complicato sulla carta, per noi sarebbe stata comunque una stagione difficile, con l'obiettivo di ottenere la salvezza. Dobbiamo ragionare partita dopo partita, dando sempre il massimo e provando a raccogliere punti contro chiunque, con il massimo rispetto per tutti ma senza paura. Affrontare squadre importanti come alcune di quelle che abbiamo nel nostro raggruppamento è stimolante e deve essere un motivo di orgoglio, poi non bisogna dimenticarsi che le partite partono tutte da 0-0, quindi non dobbiamo mai darci per vinti in partenza". Il Circolo Canottieri Roma esordirà in casa, ospitando il neopromosso Fiano Romano: "Il campo casalingo deve rappresentare il nostro fortino, è lì che dovremo costruire principalmente la nostra salvezza. Per questo motivo può essere un vantaggio per noi giocare la prima tra le mura amiche, faremo di tutto per cominciare con il piede giusto". In conclusione, Scalise si esprime su quelli che sono gli obiettivi stagionali: "L'obiettivo principale è quello di migliorare il livello di performance sia mentale che tecnica dei ragazzi. A livello personale faccio un po' di autocritica dicendo che proverò a non commettere alcuni errori del passato, impegnandomi al massimo per crescere come allenatore sotto tutti i punti di vista".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni