Cerca

l'intervista

Mauro Ottaviani: “Vi presento la mia Arzachena”

Dopo il divorzio a sorpresa dalla Vigor Perconti, il tecnico riparte dalla Sardegna dove allenerà l'Under 17 del club biancoverde

27 Agosto 2018

Mauro Ottaviani, guiderà l'U17 Serie C dell'Arzachena

Mauro Ottaviani, guiderà l'U17 Serie C dell'Arzachena

Mauro Ottaviani, guiderà l'U17 Serie C dell'Arzachena

Un'estate a dir poco movimentata quella di Mauro Ottaviani. L'allenatore, promesso sposo della Vigor Perconti si è infatti trovato costretto a fare i conti con un divorzio lampo dal club blaugrana. Una decisione inaspettata, anche dallo stesso allenatore, che così ricorda l'accaduto: “Sinceramente, sono rimasto un po' spiazzato dal comportamento della Vigor Perconti. Al 99% sarei dovuto essere io il tecnico dei classe 2005 poi però improvvisamente, e devo capire ancora perchè, la società ha deciso di intraprendere un'altra strada lasciandomi di fatto senza panchina in un periodo dell'anno in cui praticamente tutti gli organigrammi sono ormai chiusi”. E' a questo punto però che, per Ottaviani, si chiude una porta e si apre un portone: “Proprio quando pensavo di esser rimasto fuori dai giochi è arrivata la chiamata del responsabile Gianni Muriddu mi ha chiesto di prendere l'Under 17 dell'Arzachena. Trovato l'accordo sono venuto qui con la società che mi ha dato anche la possibilità di portare alcuni giocatori direttamente da Roma”. Ai prof sbarca così non solo Ottaviani, ma anche tre giocatori romani come Vinella, ex Unicusano Ternana Under 16, e Giovinazzo e Lolli dagli Allievi Fascia B Elite del Grifone Monteverde. Primi tasselli di un mosaico che, in attesa di scoprire gironi e calendario, comincia a prendere forma: “Con lo slittamento della Serie C, anche noi del settore giovanile siamo costretti ad aspettare. Per ora ci stiamo allenando – continua Ottaviani – e stiamo allestendo una squadra in grado di competere in quello che sarà un campionato di livello contro realtà importanti. Per ora sono arrivati tre giocatori da Roma, due ottimi innesti da Nuoro e altri giocatori importanti già facevano parte del gruppo che era qui”. Nonostante sia arrivato da poco, Ottaviani ha già ben chiaro in mente l'obiettivo per la stagione: “La mia vittoria più bella sarà quella di vedere qualche ragazzo riuscire a fare presenze con l prima squadra. Qui ho trovato un ambiente sano che punta davvero, come mi hanno subito chiesto il presidente Fiorini e il direttore sportivo Zucchi, a far crescere i ragazzi. A Roma – chiude il tecnico – a volte si incontrano ambienti sin troppo esasperati per un settore giovanile dove i ragazzi si trovano a far fronte ad uno stress eccessivo. Noi allenatori, dobbiamo concentrarci sulla crescita dei nostri ragazzi per permettergli di cogliere la chance di poter diventare un calciatore professionista. Io l'ho sempre pensata così e, ora che sono qui ancor di più”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE