Cerca

nazionale

Italia U17, Esposito: "Il sogno è la Nazionale maggiore"

Il capitano, bomber della Primavera interista da gennaio, ha gonfiato la rete come il fratello in U19. Oggi alle 12 italiane l'Austria, ultima sfida per qualificarsi alle finali dell'Europeo

26 Marzo 2019

L'undici azzurro di Nunziata (FOTO Figc)

L'undici azzurro di Nunziata (FOTO Figc)

L'undici azzurro di Nunziata (FOTO Figc)

Sarà l’Austria l’ultimo ostacolo per la Nazionale Under 17 guidata da Carmine Nunziata sulla strada per la qualificazione alla fase finale dell’Europeo di categoria. Una qualificazione già  virtuale al secondo posto, ma che potrebbe arrivare oggi in via definitiva anche con un pareggio contro i pari età d'oltralpe. Per raggiungere l'obiettivo, servirà il solito ottimo inizio gara per far sentire la propria voce in mezzo al campo. Un fattore in più con cui gli azzurrini hanno sin qui potuto condurre un ottimo percorso, dalla Turchia alla Romania. Gol, bel gioco, organizzazione e cinismo. Il Ct Nunziata, dunque, aspetta solo l'ultima uscita per dirsi soddisfatto a pieno titolo. Al centro di questo cammino c'è sicuramente Sebastiano Esposito, ex Inter Under 17 e da gennaio integrato con la Primavera nerazzurra.
Sebastiano Esposito (FOTO Figc)Il bomber campano non smette di stupire né col suo club né con la selezione italiana, continuando a far parlare in positivo di sé proprio come il fratello maggiore, impegnato nella fase élite di Under 19. 16 gol in 13 partite con l'ultima categoria di Allievi, poi 5 realizzazioni in 12 uscite con la Primavera e 5 gol in 5 incontri con la maglia azzurra in carriera sin qui. Queste le sue parole a poche ore dal match con i pari età austriaci. “L’Austria è una buona squadra, quadrata. Perché l’incontro sia alla nostra portata – dichiara Sebastiano -  dovremo giocare come sappiamo e come abbiamo fatto fin ora”. Racconta la sua grande emozione quando nella prima giornata di questa fase élite ha scoperto che anche il fratello Salvatore, come lui con la Turchia, aveva segnato contro il Belgio: “Un’emozione fortissima, che subito ho associata ad un sogno: quello di giocare in futuro nella Nazionale maggiore insieme a mio fratello”.



Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE