Cerca

L'intervista

Rieti, parla il tecnico Greco: "Vedo dei miglioramenti"

I reatini ripartono dal tecnico siciliano che al primo posto mette la crescita dei ragazzi

11 Febbraio 2020

Gaetano Greco ©Ferri

Gaetano Greco ©Ferri

Gaetano Greco ©Ferri

Dopo nove anni di Serie D, Gaetano Greco è tornato a sedersi sulla panchina di una squadra di ragazzi. La realtà in questione è quella del Rieti e in particolare quella dell'Under 17, penultima in classifica con 12 punti all'attivo. Recentemente ha salutato la squadra Gentili e al suo posto la società reatina ha scelto l'esperto Greco che dopo due settimane di lavoro con i ragazzi si dichiara abbastanza soddisfatto. "Non vedo una brutta situazione, vedo crescita nei ragazzi e nella società" e sui cambiamenti: "ce li ho da poco tempo e vedo già miglioramenti. In una settimana li fai divertire e così lì fai crescere, lo stato d'animo dei ragazzi di questa età può cambiare con una facilità enorme". Nel weekend è arrivata una sconfitta per 3-0 in casa della forte Casertana: "Sono amareggiato per loro. Ci sono stati dei miglioramenti nel gioco, abbiamo fatto bene nonostante il risultato viziato da un arbitraggio abbastanza sfavorevole. Non è possibile vedere situazioni del genere". Greco parla molto bene dei suoi ragazzi, che ci chiede di incontrare: "Sarebbe bello far parlare loro, che alla fine sono gli artefici di tutto. Io, dopo anni di D, mi trovo con grande piacere ad allenare in questa categoria". Il tecnico, a causa degli avvicendamenti sulla panchina dell'Under 15 si è trovato a svolgere il doppio ruolo lo scorso fine settimana, sedendo sulla panchina anche dei ragazzi più piccoli. "Ho allenato io perchè non c'era l'allenatore e l'ho fatto con grande piacere. Siamo andati a Caserta e siamo riusci a pareggiare (2-2, ndr). Anche in questo gruppo sono presenti due,tre individualità interessanti altri ragazzi che possono migliorare". E per concludere ci parla degli obiettivi prefissati insieme alla società: "L'obiettivo è di far crescere i ragazzi, far crescere il proprio vivaio per poi inserire 3-4 elementi in prima squadra. La cosa principale è puntare sui giovani del luogo che mi auguro crescano ancora".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni