Cerca

Focus

Lazio, la sorpresa del derby si chiama Andrea Rossi. Il calvario è finalmente lontano

Gol decisivo nel derby per l'attaccante, fermo da diverso tempo causa pubalgia, ma adesso tornato a pieno regime nello scacchiere di D'Urso

15 Marzo 2022

Andrea Rossi abbraccia Giubrone

Andrea Rossi in maglia 18 abbraccia Giubrone (Foto © Cervera)

Entrare, segnare e decidere il derby. Probabilmente non potrebbe esserci incipit migliore per descrivere una grande performance nella stracittadina, che ti dà la possibilità di far capire a chiunque il tuo valore. Nella giornata di sabato Lazio e Roma si contendevano il primato sul campo del Green Club, con le aquile chiamate a vincere per provare il sorpasso. Nonostante ciò le cose non sono andate per il verso giusto, con una Roma migliore nel complesso,che ha maggiori rimpianti rispetto alle aquile visto l’andamento della gara. Dopo settanta minuti spenti difatti D’Urso ha deciso di cambiare le carte in tavola, mettendo in campo Andrea Rossi dopo gli ingressi già positivi di Di Porto e Bigotti. L’ex Liventina Gorghense si è fatto subito vedere con la giusta verve, creando un po’ di scompiglio tra la retroguardia romanista. A sette dal termine infine è stato reattivo e chirurgico sul cross al bacio di Cannatelli, MVP del derby, trovando l’angolino basso per la parità finale. Un giocatore ritrovato, che veste il biancoceleste dal lontano 2019, quando Mauro Bianchessi lo “scippò” all’Inter il giorno precedente alla firma con i nerazzurri, dimostrando sin dal primo impatto il suo grande valore. Nonostante ciò pandemia prima e soprattutto la pubalgia poi lo tengono ai box per tanto tempo, non permettendogli di continuare a crescere. Sabato è finalmente rientrato, dopo un lungo calvario che non sembrava lasciarlo perdere. Il riscatto però è avvenuto prontamente, rete del pareggio salvifica in casa Lazio, ed un apporto di qualità assoluta alla squadra. Adesso potrà ricominciare da dove aveva finito, continuando a stupire, con la voglia di non fermarsi mai più.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE