Cerca

Focus

Finalmente si riparte! Il Frosinone per stupire, la Lazio vuole ancora dominare

Sfida subito di alto rango quella che aprirà la prima giornata di campionato tra gialloblu e biancocelesti

03 Settembre 2022

Alessandro Ceccarelli in mezzo ai giocatori del Frosinone

Duello in Lazio-Frosinone (Foto ©Cervera)

L’attesa è finalmente terminata, con il sipario pronto ad alzarsi e dare il via alla nuova stagione del campionato nazionale per quanto riguarda i classe 2006. Difatti domani scenderanno in campo tutte le quaranta compagini impegnate nella competizione, tra cui lo scontro tra Frosinone e Lazio. Al Comunale di Ceprano  difatti ciociari e capitolini cominceranno la loro corsa in una stagione lunga, ma che al contempo si prospetta intensa, sorprendente, pronta a regalarci emozioni fantastiche, come quelle vissute da settembre fino a giugno scorso, quando a trionfare fu il Bologna ribaltando la formidabile Inter nel finale di gara grazie ad una rimonta incredibile. Beh ora i nuovi attori sono determinati e vogliosi di raggiungere i loro obiettivi. Per quanto riguarda i padroni di casa sicuramente l’impegno in questa sfida è dei più tosti nell’intero girone, ma i gialloblu davanti al proprio pubblico hanno spesso fatto vedere prestazioni degne di note, arrivando fino ad exploit. L’anno scorso non ha riservato grandi sorrisi al Frosinone, che nel girone d di Under 16 chiuse al penultimo posto dietro solo alla Salernitana fanalino di coda. Con l’arrivo dei due giocatori scuola Roma Lorenzo Bauco e Lorenzo Schietroma, riconfermati anche quest’anno,  a gennaio i ciociari ebbero una buona crescita, riuscendo anche a piazzare qualche risultato importante figlio della crescita intravista nella seconda parte del campionato. Cambiata anche la guida tecnica, affidata da questa stagione all’ex giocatore proprio della Lazio, Cristian Ledesma, ora i gialloblu cercheranno di dire la loro in maniera più dirompente all’interno del gruppo, cercando un posizionamento playoff magari sfruttando pure l’assenza del Napoli spostato nel girone A. Dall’altro lato invece ci sarà senza ombra di dubbio una delle pretendenti al titolo finale. I biancocelesti sono usciti di scena a maggio scorso piegati sulle gambe, distesi a terra dopo aver dovuto constatare l’eliminazione ai quarti di finale per mano proprio dei cugini della Roma al termine di una scalata sensazionale. Difatti le aquile si erano imposte con autorità ed autorevolezza nel girone, trionfando con ben quarantasette punti, staccando gli inseguitori di otto lunghezze ed impreziosendo il tutto grazie ad un gioco spettacolare sotto la guida di Alboni e con la doppia vittoria in entrambi i derby. Quest’anno l’arrivo sulla panchina di Christian Terlizzi ha portato novità importanti, come il passaggio alla difesa a tre, che per ora non sembrano però aver snaturato il bel gioco offerto dai capitolini nella passata stagione. Nell’edizione appena conclusa dello Scopigno Cup Renzetti e compagni hanno chiuso al secondo posto, dimostrando comunque trame interessanti, condite da margini di crescita decisamente degni di nota. Sicuramente tra i più attesi c’è la coppia della meraviglie Gelli-Serra, autentici trascinatori nella passata stagione, per dare quello sprint in più a questo 3-5-2 pronto a decollare. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE