Cerca

Focus

Lazio, Jacopo Stano sta emergendo sempre di più. Quando il lavoro porta risultati

Subito in rete il centrale nella prima di campionato, confermando l'importante crescita fatta vedere dalla seconda metà di stagione scorsa

08 Settembre 2022

Jacopo Stano

Jacopo Stano (Foto © Cervera)

Alzare in maniera costante l’asticella del rendimento, continuare a garantire performance di alta caratura, fino ad aumentare le aspettative ogni volta su di sé. La scalata di Jacopo Stano è iniziata sul finire della stagione passata, conquistandosi sempre più minuti fino a scendere in campo contro avversari importanti, dimostrando di meritarsi a pieno questo palcoscenico. Il difensore per tutto l’anno ha visto l’affermarsi della grande coppia centrale Barone-Bordoni, un’istituzione dalle parti del Green Club, ma non ha mai smesso di lavorare, perfezionando al dettaglio le sue doti e limando ogni possibile difetto. Mister Alboni  lo ha saputo aspettare bene, capendo quando dargli spazio al fine di fargli sentire il profumo del campo di modo da prepararlo per le occasioni decisive. Dopo un paio di presenze da titolare contro Cosenza e Frosinone, il prodotto dell’Atletico Lodigiani ha dato il meglio di sé nella gara interna contro il Lecce, annullando completamente il pacchetto offensivo giallorosso, propiziando anche il terzo gol biancoceleste con un anticipo da grande giocatore. Successivamente il classe 2006 si è visto sempre di più, come nell’ultima di campionato contro il Benevento, portata a casa grazie ad 3-2, o nel ritorno degli ottavi di finale vinti di misura con l’Empoli, sostituendo ottimamente l’indisponibile Barone, finendo con le diverse volte da subentrato per dare maggiore compattezza alla squadra. Tutto sempre fatto con la voglia di emergere, crescere, maturare seguendo i dettami del suo allenatore fino a diventare un tassello importante nella rosa capitolina. Quest’anno al timone è stato messo Christian Terlizzi, che ha subito effettuato una modifica impattante passando alla difesa a tre. Dopo uno spicchio contro la Ternana nello Scopigno Cup, il tecnico ha deciso di puntare su di lui per la prima stagionale in casa del Frosinone, vista l’assenza di Bordoni, raccogliendo responsi positivi. Il difensore si è regalato la gioia del primo gol, risolvendo una mischia nel momento forse di maggiore difficoltà in casa laziale, ma soprattutto dimostrandosi solido e preciso lì dietro. Per quanto ci sia forse ancora qualcosa da affinare in fase di impostazione, Stano sta continuando la sua crescita in maniera imponente, divenendo ormai un giocatore di grande affidabilità nell’intero reparto arretrato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni