Cerca

Focus

Roma, uno sguardo al futuro: poche certezze e tante incognite

In vista del prossimo anno, ecco i 2002 più attesi al salto in Primavera

16 Aprile 2020

Roma ©De Cesaris

Roma ©De Cesaris

Roma ©De Cesaris

Tante incognite e poche certezze sotto tutti i punti di vista. E' di pochi minuti fa l'ufficialità che i campionati nazionali dall'Under 18 all'Under 13 non riprenderanno. Non sappiamo se anche la Primavera verrà sospesa definitivamente, non sappiamo come sarà la prossima stagione e non sappiamo neanche come reagirà il calciomercato di fronte a tale caos. Per quanto riguarda la Primavera della Roma che verrà le incognite aumentano in maniera esponenziale, considerando il toto-allenatore. Alberto De Rossi sembrava prossimo a lasciare la panchina giallorossa, soluzione che però potrebbe essere rimandata di un anno. Senza dubbio ogni società starà guardando ancor di più rispetto al solito nel proprio vivaio per valorizzare i giovani a disposizione. Andiamo allora a dare uno sguardo ai 2002 che più si sono messi in luce durante quest'annata e che dunque sono i più attesi in vista del salto in Primavera. Bisogna comunque tenere in considerazione che l'Under 18 giallorossa ha disputato una stagione sicuramente al di sotto delle aspettative, riuscendosi a rialzare solamente col nuovo corso Alessandro Toti.


Andrea Astrologo, il capitano che non manca mai

Andrea Astrologo nella semifinale Scudetto dello scorso anno ©De Cesaris

Il metronomo di centrocampo è uno di quei calciatori che sicuramente non fanno stropicciare gli occhi per chissà quali giocate, ma che quando sono in campo il loro peso è chiaro ed evidente. Oltre alla leadership che caratterizza Astrologo, il mediano capitolino è specializzato nel fare schermo davanti la difesa. Lui come gli altri ha probabilmente patito l'annata tutt'altro che esaltante, ma le prestazioni personali sono sempre state ampiamente positive, tanto da attirare le attenzioni di De Rossi ed esordire in Primavera.


Matteo Cancellieri, dimostra di che pasta sei fatto!

Matteo Cancellieri ©Torrisi

Dopo il grandissimo campionato con l'Under 17 nella scorsa stagione, l'esterno ha subìto un'involuzione sotto diversi punti di vista non riuscendo più ad esprimere a dovere le proprie doti. Negli ultimi tempi, prima dello stop, se pur a sprazzi, sembrava quello di un tempo, poi il blocco del campionato ne ha stroncato l'ascesa. Resta comunque un profilo interessante e da tenere sott'occhio, dovesse tornare ai livelli dello scorso anno la Roma si ritroverebbe un vero e proprio crack. 


Riccardo Ciervo, un fiore pronto a sbocciare

Riccardo Ciervo in azione contro la Samp ©De Cesaris

L'ex Polisportiva Carso è uno dei più attesi alla promozione in Primavera. Uno dei pochi che è riuscito a salvaguardare il proprio curriculum e non sprofondare insieme al resto della nave guidata da Fattori. Tra alti e bassi, il ghepardo capitolino è riuscito a dimostrare che forse quel posto lo merita: Alberto De Rossi gli ha già permesso di debuttare con i più grandi e Bernardo Corradi (Ct dell'Italia Under 18) di esordire in maglia azzurra. Velocità impressionante, dribbling e forza fisica sono solamente alcune delle sue migliori qualità. Se sbocceranno del tutto Ciervo potrà contribuire in maniera sostanziale alla causa Roma e diventare un elemento importante dello scacchiere giallorosso. 



Tommaso Milanese, talento da lucidare

Tommaso Milanese ©De Cesaris

Se le qualità tecniche del fantasista giallorosso sono fuori discussione, in questa stagione è però venuta a mancare la lucidità in alcune circostanze. Anche lui non è riuscito ad esprimere al meglio il proprio calcio, ma messo nel contesto giusto potrebbe rivelarsi un'arma letale per le difese avversarie. Senza dimenticare la duttilità tattica che lo contraddistingue, visto che potrebbe ricoprire diversi ruoli del centrocampo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni

Dalle altre sezioni