Cerca

Focus

Lazio, questione di sliding doors. L'ascesa di Manolo Perroni

Seconda parte di stagione importante per il centrocampista biancoceleste, sempre più presente negli schemi di Rocchi

13 Maggio 2022

Manolo Perroni

Manolo Perroni (Foto ©Instagram)

Sliding doors le chiamano, c’è chi riesce a sfruttarle al massimo capendo qual è la propria opportunità, mentre chi non coglie il treno giusto, quello ottimale per dare una svolta. Chi rientra di diritto nella prima categoria è sicuramente Manolo Perroni. Il centrocampista biancoceleste quest’anno non ha vissuto una parte di stagione da protagonista fino al fatidico derby in quel del Tre Fontane. Una stracittadina fatale in casa Lazio, visto il dominio incontrastato dei cugini della Roma, impostisi per tutto l’arco della gara calando ben tre gol nella porta di Magro. Al diciassettesimo della ripresa però Tommaso Rocchi aveva provato a sparigliare le carte in tavola, nel tentativo di provare a regalare un finale di partita diverso, facendo entrare proprio il classe 2004. Il suo ingresso, insieme a quello di Bigonzoni avvenuto all’intervallo, portò un minimo di brio nella manovra biancoceleste, alzando leggermente il baricentro della squadra. L’impatto di Perroni comunque fu evidente, dato che proprio da una sua giocata nacque il calcio di rigore nel recupero, lanciando Legnante davanti a Del Bello, che poi stese l’attaccante delle aquile. Un primo segnale delle capacità del giocatore, diventato sempre più presente da marzo in poi, entrando quasi ogni domenica a partita in corso o qualche volta dal primo minuto. Contro l’Hellas Verona Rocchi ha deciso di puntarci dall’inizio, raccogliendo risultati molto positivi fino al momento in cui è rimasto sul terreno. La rete del raddoppio porta la sua firma: dopo aver recuperato un gran pallone a centrocampo, la progressione fino all’area di rigore, il triangolo con Legnante, prima di scaricare un destro chirurgico imparabile per il portiere dei veneti. La crescita dell’ex Giardinetti ha toccato probabilmente il suo punto più alto, facendo vedere di avere delle qualità  importanti per l’ambito dei nazionali. Dotato di un gran passo, bravo anche nelle scelte tecniche, apportando comunque sia sostanza che qualità alla rosa. Il percorso di Perroni comunque sembra aver trovato un punto di svolta, una porta scorrevole, riprendendo l’incipit dell’articolo, che al momento porterebbe ad una bella destinazione per il centrocampista.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE