Cerca

Speciale derby

Lazio, l'Osservato Speciale: Leonardo Di Tommaso

Potrebbe essere il centrocampista l'uomo in più dei biancocelesti nella stracittadina

23 Settembre 2022

Leonardo Di Tommaso

Leonardo Di Tommaso (Foto ©Torrisi)

Domenica scorsa ad Empoli la Lazio iniziava la sua stagione con un pari, ottenuto in gran parte grazie alla rete in avvio di Leonardo Di Tommaso, poi pareggiata poco più tardi dai toscani. Nonostante ciò il guizzo del centrocampista biancoceleste ha rispecchiato una grande preparazione fatta in estate dal classe 2005, che il giorno precedente era andato in panchina con la Primavera, dopo esser subentrato ad Ascoli per il suo esordio con la truppa di Sanderra. Nella giornata di domani invece ci sarà un altro test da superare, probabilmente il più difficile fino a questo momento, quello in cui non c’è possibilità di sbagliare. Al Green Club difatti scenderanno in campo le due compagini delle capitale, la sfida eterna, con tradizione infinita che vedrà scontrarsi nuovamente Lazio e Roma. Un derby precoce forse in relazione alla potenziale crescita delle due squadre nel corso dell’anno, ma che già dirà tanto sulle possibili gerarchie di un gruppo a molto competitivo. Nella prima giornata i biancocelesti hanno pareggiato in Toscana, mentre al Di Bartolomei i giallorossi non sono andati oltre l’X con il Genoa, dopo esser anche passati sotto nel punteggio. Tra poco più di ventiquattro ore si cercherà il successo in un match cruciale per l’andamento successivo delle due rose nel campionato. Alla corte delle aquile mister D’Urso sta studiando ogni possibile situazione, considerando il fatto che una partita del genere può esser decisa dalla giocata di un singolo, magari anche inaspettato. Nella passata stagione Andrea Rossi fece il suo debutto dopo un lunghissimo stop proprio nella stracittadina, marchiandola a dovere con la rete del pari finale. Quest’anno la scena potrebbe prendersela proprio Leonardo Di Tommaso, a coronamento di un inizio molto positivo. Dotato di ottime capacità atletiche, a cui abbina una tecnica di livello, il centrocampista biancoceleste potrebbe rivelarsi l’arma in più delle aquile all’interno della sfida, magari sfruttando quel dinamismo in grado di mettere in difficoltà diverse difese. Il fiuto del gol, da buon incursore, non lo hai nascosto magari nella speranza di bissare la rete di settimana scorsa con una indelebile nella storia del derby capitolino.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE