Cerca

focus

A lezione di sassarese: ecco Latte Dolce e Torres

Conosciamo meglio le avversarie di Ostiamare e Tor di Quinto: entrambe hanno giocato nel girone D in Sardegna

09 Maggio 2018

A sinistra Marcangeli, a destra Virdis

A sinistra Marcangeli, a destra Virdis

A sinistra Marcangeli, a destra Virdis

A differenza del nostro campionato, che vede due girone Elite e quattro Regionali, il campionato Juniores in Sardegna si sviluppa in maniera completamente diversa. Il Comitato Regionale sardo lo ha strutturato su otto gironi regionali con la possibilità di qualificazione ai play off per le prime due classificate di ogni singolo raggruppamento. Poi spazio ai quarti di finale fino all'ultimo atto. Non partecipano alla composizione della classifica le formazioni che vedono il loro club giocare in Serie D. Quest'anno erano Tortolì, Lanusei, San Teodoro, Nuorese, Budoni e Latte Dolce prossimo avversario dell'Ostiamare. I biancazzurri hanno comunque condiviso l'avventura stagionale con la squadra campione di Sardegna, ossia la Torres che sarà ospite del Tor di Quinto sabato prossimo per l'andata degli ottavi di finale nel girone D. In comune anche la terra d'origine, la città di Sassari con le due squadre che sono divese l'una dall'altra da poco meno di 5 chilometri. 


Torres

La TorresLa squadra è stata affidata per questa stagione a Pippo Zani ex portiere del club. Il cammino durante la regular season è stato praticamente perfetto: 2 sole sconfitte a fronte di 19 vittorie ed 1 pareggio. Impressionante la differenza reti con 76 gol fatti e 26 subiti. Al comando della classifica cannonieri dei rossoblù c'è Alessio Virdis, autore di 15 centri stagionali, seguito poi da Uleri e Superchi, rispettivamente a 13 e 12 gol stagionali. Sono queste le prime tre bocche da fuoco della Torres, che ha mandato a segno ben 17 giocatori durante tutta la regular season.  E' una squadra che non ha fatto differenze tra incontri in casa ed in trasferta. Dei 58 punti stagionali, sono 28 quelli centrati al di fuori del Vanni Sanna, ma essendo una gara da dentro o fuori il dato che deve interessare il Tor di Quinto è il bassissimo numero di gol incassati in casa (11) e l'alto numero di reti segnate fuori 46. Una squadra capace di infilare in stagione una serie di 10 vittorie consecutive, ma che è riuscita a strappare il primato solamente a sette gare dal termine per poi non lasciarlo più. Alle sue spalle un'altra squadra di Sassari, la Lanteri che ha chiuso con un distacco di 11 punti. Nel primo turno dei play off la Torres ha avuto vita facile sul Ghilarza (3-0 il finale con doppietta di Virdis e gol di Sotgiu) mentre in semifinale ha vinto il derby con la Lanteri per 4-1 (doppio Virdis, poi Superchi ed Uleri). Così come il Tor di Quinto anche la Torres ha vinto il suo titolo ai rigori, battendo per 8-7 il Guspini Terralba al termine di un'autentica battaglia. 2-2 al 90' (in cui si è messo in mostra Pintori abilissimo sui calci piazzati) e poi dopo essere andati sotto durante il secondo supplementare, i rossoblù hanno pareggiato i conti con Superchi al 7' prima di festeggiare dopo i tiri dal dischetto. Clicca qui per vedere le immagini della finale 


Latte Dolce

Il Latte Dolce al completo

Formalmente il team biancazzurro sarebbe arrivato secondo nel girone D, proprio alle spalle della Torres con 51 punti. Per qualificarsi alla fase scudetto i biancazzurri hanno battuto, così come l'Ostiamare con l'Albalonga, finale per 2-1 il Tortolì grazie ad un successo in rimonta firmato da Pinna e Scognamillo, autore dell'assist del pari e del gol decisivo. Il bomber della squadra è però Gianmarco Marcangeli, autore di 12 centri stagionali e primo davanti ad altri 17 compagni. 16 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte hanno caratterizzato il cammino della formazione di Dino Palmas, capace di distribuire praticamente in maniera equa i punti tra casa e fuori casa (23-28) così come i gol fatti e subiti (33-35; 23-24). Non è mai andata oltre le sette vittorie consecutive ed ha trovato in Giovanni Piga uno dei suoi migliori interpreti. Centrocampista utile alla manovra ha avuto anche la possibilità di esordire in prima squadra. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE

Dalle altre sezioni