Cerca

nazionali

L'Ostiamare non perdona: battuto il Trastevere

Pellegrini regala ai biancoviola il successo, ma per il passaggio del turno nulla è deciso

30 Maggio 2018

La gioia biancoviola ©decesaris

La gioia biancoviola ©decesaris

La gioia biancoviola ©decesaris

OSTIAMARE Giannini 6.5, Belardelli 5.5, Centonze 6, Maestri 6.5, Sarrocco 6.5, Pedone 7 (30’st Ceccarelli 6), Dioguardi 5.5 (16’st Lazzeri 6), Di Iacovo 7, Olivetti 6 (35’st Chiurco sv), Pellegrini 7.5 (21’st Gaggini 6), Saltalamacchia 7.5 PANCHINA Rossi, Giachè, Pretti, Lochi, Francesconi ALLENATORE Carboni


TRASTEVERE Caruso 6, Monaldi 5.5, Giuliani 6.5, Maresca 6 (1’st Gullotto 6.5), Barbarossa 5.5, Pecci 6, Campori 5.5 (23’st Di Vetta 6), Chinappi 6 (35’st Fiorini sv), Romani 5.5 (15’st Cipriani 6), Sannipoli 6.5, Putrino 6 PANCHINA Cannone, Bolletta, Capuani, Limeli, Cosi ALLENATORE Mazza


MARCATORI Pellegrini 24’pt (O),


ARBITRO Recchia di Brindisi 6.5 ASSISTENTI Carpano di Siena e Venuti di Valdarno


NOTE Ammoniti Belardelli, Pellegrini, Monaldi, Barbarossa, Sannipoli, Di Vetta Angoli 4-7 Fuorigioco 2-2 Rec. 1’pt, 4’st


Importantissima vittoria dell’Ostiamare all’Anco Marzio ai danni del Trastevere, nell’andata degli ottavi di finale della fase scudetto. I padroni di casa si presentano all’incontro più stanchi fisicamente, viste le ardue sfide contro il Latte Dolce e l’Albalonga, vinte entrambe, mentre i ragazzi in maglia amaranto non scendono in campo in una partita ufficiale dal lontano 30 marzo. L’inizio della gara vede le due squadre studiarsi, stando attente a non concedere nulla in difesa. Con il passare dei minuti i biancoviola prendono coraggio, sfiorando il vantaggio con Saltalamacchia e Sarrocco. Al 24’ gli sforzi della squadra allenata da Carboni vengono ripagati, una punizione calciata magistralmente da Pellegrini batte Caruso sbloccando il risultato. La reazione degli ospiti non tarda ad arrivare, Sannipoli trascina i compagni nei pressi della porta avversaria, ma all’intervallo il punteggio vede ancora l’Ostiamare avanti. La ripresa si gioca a ritmi più blandi rispetto al primo tempo, colpa del gran caldo e della stanchezza. Mazza chiede uno sforzo ai suoi per cercare il pareggio, ma la scarsa precisione sotto porta non consente al Trastevere di rendersi pericoloso. I padroni di casa gestiscono il risultato, consapevoli che sarebbe fondamentale non prendere gol in vista del ritorno. Nel finale gli amaranto cercano il colpaccio da palla inattiva, ma la retroguardia biancoviola resiste. Ottimo risultato per l’Ostiamare, che sfrutta al meglio il fattore campo, mentre al Trastevere non è bastata una grande prestazione. Tutto si deciderà sabato nel ritorno, la qualificazione è ancora aperta.


Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE