Cerca

il dato

AAA specialisti cercasi: 62% di rigori sbagliati

Sabato, tra Elite e Nazionali, non è stata giornata per cecchini. In mostra i portieri e la loro capacità di ipnotizzare

03 Ottobre 2018

Maggini, Atletico 2000

Maggini, Atletico 2000

Maggini, Atletico 2000

Quante volte avete esultato per l'assegnazione di un rigore? Crediamo sempre. Perché ormai è fatto, si è già in vantaggio, si è già pareggiato o allungato. Invece no. I più puramente scaramantici del mondo del calcio affermano di non dover esultare per un rigore concesso. Perché non è un gol e soprattutto perché porta male. Tempi e modalità apotropaiche apparte, un rigore è però storicamente di quanto più vicino al gol ci sia e viene vissuto sempre con fibrillazione da un lato e dall'altro. Quando però questo viene sbagliato il capovolgimento dell'emozione può anche indirizzare la gara in un modo o in un altro, modificando la psiche dei protagonisti in questione. Sabato scorso di rigori per cui si è esultato, ma poi non se ne sono visti i benefici, ne abbiamo avuti diversi. In totale sono stati il 62,5 % del totale, ossia cinque sugli otto accordati. Una bella media che, in alcuni casi, ha anche fatto cambiare verso al risultato. 

Andiamo a rintracciarli dando loro il grado di importanza più alto

1)De Mattiis (Flaminia) Il portiere della formazione viterbese nel campionato Nazionali ha stoppato l'esultanza della SFF Atletico intercettando il penalty calciato da Ferrentino a soli cinque minuti dal triplice fischio


2) Gallo (Unipomezia) Parata determinante per quello che sarà poi il migliore in campo al termine della sfida contro l'Insieme Ausonia sul risultato di 2-0 al 5' della ripresa ipnotizza Colacicco lasciando invariato il vantaggio dei pometini che poi troveranno i tre punti

3) Facchini (Almas) Mancano pochi istanti all'intervallo e la formazione di Castellano  e la Tor Tre Teste  sono sullo 0-0. Rigore per i rossoblù di cui si incarica lo specialista Guerrieri, il portiere biancoverde intuisce  lasciando il risultato invariato.

4) Maggini (Atletico 2000) I biancorossi perderanno la sfida contro il Tor di Quinto, solamente nel secondo tempo, ma durante la prima frazione di gioco l'ex Romulea si mette in mostra respingendo il tentativo di Timperi e mantenendo momentaneamente il risultato sull'1-1. Il portiere biancorosso nella ripresa intuirà anche il tiro di Russo all'11', ma il suo tocco non basterà per far evitare che il pallone s'infili alle sue spalle

5) Reggina (Fonte Meravigliosa) A partita ormai conclusa e compromessa l'estremo difensore gialloblù riesce comunque ad evitare a i suoi l'onta del poker interno, respingendo la conclusione di Donnini dell' Urbetevere dagli undici metri. 


Hanno invece trovato la via del gol Maiorino (Atletico Vescovio) nell'Elite e Di Nardi e Chiurco (Cassino, Ostiamare) nel campionato Nazionali. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE