Cerca

provinciali

Ottavia, Federici: "Sarà importante utilizzare la testa"

Gli azzurri continuano a dominare il loro girone, ma in attesa degli scontri diretti il tecnico non vuole cali di tensione

15 Febbraio 2019

Mirko Federici

Mirko Federici

Mirko FedericiProsegue la corsa dell'Ottavia verso il ritorno nei Regionali. La formazione di Mirko Federici incontrerà il Cross Roads e proverà ad ottenere un altro successo per rimanere saldamente al comando del suo girone. Finora il campionato ha riservato agli azzurri tante gioie, ma bisognerà non abbassare la guardia per poter continuare a sognare. “La battaglia oltre che sul campo dovrà essere sull'aspetto mentale. In questo girone, rispetto a tutti gli altri, c'è un livello più alto e con tante squadre pronte a vincere. E' quello più combattuto in cui non basta aver fatto così tanti punti per essere al sicuro. Ne abbiamo fatti 41 e abbiamo ancora tutte le concorrenti là vicino. Dovremo dunque lavorare sulla testa, perché non è semplice continuare a vincere e vedere che le altre non le hai distanziate. Sicuramente dobbiamo continuare a giocare come stiamo facendo, perché la squadra ha qualità e può dire la sua sempre. Quindi penso che gli scontri diretti saranno determinati per il finale di stagione, tanto quanto l'aspetto mentale. Adesso abbiamo qualche partita sulla carta alla portata, come con Cross Roads e Trevignano, ma tra qualche settimana giocheremo contro il Cerveteri ed è lì che dovremo arrivare nel migliore dei modi, con questa stessa differenza di punti, o magari una migliore. In caso di successo contro il Cerveteri otterremmo davvero una bella spinta verso il risultato che tutti sogniamo da inizio stagione. Il turno che andrà in scena sabato potrebbe esserci favorevole, perché oltre al Cerveteri non dobbiamo dimenticare la Petriana. Giocherà contro il Fidene, una squadra difficile da affrontare. Dunque, se noi facciamo quel che dobbiamo contro il Cross Roads, c'è la possibilità di una mano amica da qualche altro campo. Dobbiamo però restare sul pezzo e continuare a giocare come stiamo facendo, senza pensare agli altri”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE