Cerca

PROVINCIALI VT

Tolfa, Pacenza "Non siamo ossessionati dalla vittoria"

Parla il tecnico della squadra rivelazione del campionato che esprime i suoi sogni futuri alla guida di questo team

27 Febbraio 2019

Andrea Pacenza

Andrea Pacenza

Andrea Pacenza

Una delle squadre rivelazione del campionato Juniores della provincia di Viterbo è il Tolfa, allenato da Mister Andrea Pacenza, che occupa la prima posizione della classifica con il Corneto Tarquinia e la Fulgur Tuscania. Per il tecnico è la prima esperienza da primo allenatore dopo il ruolo di vice ricoperto due anni fa come vice di Raspoli al Valentano. "Inizialmente mi sono posto come obbiettivo principale la crescita per i ragazzi. Sarà una banalità ma lo scopo era preparare questi giovani per un futuro in prima squadra perciò il risultato in classifica era secondario" La vetta nel girone è quindi inaspettata ma ora nella società si è accesa una scintilla che Pacenza cerca di alimentare il più possibile: "Naturalmente crediamo nella promozione. Scendiamo in campo per vincere ogni partita e poi vedremo cosa avremo raccolto. Di solito nei provinciali si fanno due allenamenti settimanali, io ho chiesto di farne tre per avere alla lunga un vantaggio di condizione sugli altri. In questo modo i ragazzi iniziano ad abituarsi ad una cultura del calcio basato sul lavoro e sulla dedizione." Continua parlando del futuro della squadra. "Comunque vada sarà un successo. In caso di promozione ai regionali sarebbe un bel traguardo per questa società ma se non dovessimo riuscirci rimarrà il ricordo di una grande stagione che sarà da guida ai ragazzi per migliorasi ancora". Contro il Castel Sant'Elia si è vista una grande squadra che ha giocato un bel calcio: "Siamo stati bravi sopratutto nel secondo tempo perché abbiamo preso il pallino del gioco. Durante la prima frazione siamo stati fortunati dalle situazioni ambientali: il forte vento fischiava a nostro favore perciò i primi due gol sono arrivati grazie a questo. La prima segnatura nasce da un errore del portiere avversarie che non è riuscito a capire la traiettoria della sfera e la seconda rete, seppur molto bella perché realizzata da centro campo è viziata dal repentino calo della sfera. Quando il vento era a nostro favore siamo stati bravi a pressare i  nostri avversari per tutto il tempo." L'ultima domanda è una provocazione. Abbiamo chiesto quale giocatore acquisterebbe, tra quelli presenti nelle rose di questo campionato provinciale, per rafforzare la sua rosa: "Sono soddisfatto di questo gruppo non ti direi nessun nome. Ho molti giocatori 2001 e uno anche 2002 perciò ho una rosa con ampi margini di crescita. Inoltre non ci consideriamo ossessionati dal risultato perciò stiamo bene così. Posso dire chi considero sprecato in questa categoria. Bene, Raffeli del Tarquinia, ha una marcia in più, meriterebbe categorie superiori."

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE