Cerca

FOCUS

Il Settebagni rinasce dalle ceneri, è secondo a sorpresa

I biancorossi stanno vivendo un momento esaltante mentre le altre big sono in calo. La lotta per il podio si fa più intrigante che mai

04 Marzo 2019

Settebagni in azione @DeCesaris

Settebagni in azione @DeCesaris

Settebagni in azione @DeCesaris

Sono tempi strani per le zone alte della classifica del Girone A. Si stanno infatti aprendo degli scenari molto interessanti, che stanno rimescolando le carte in tavola a sole 6 giornate dal termine della Regular Season. Le certezze maturate fin'ora si stanno infatti frantumando a suon di risultati sorprendenti e di veri e propri crolli di formazioni la cui solidità non era messa in discussione, almeno fino ad oggi. Chi sta beneficiando di tutta questa situazione è sicuramente il Settebagni, che sabato ha agguantato la tanto agognata seconda posizione ai danni di un Campus Eur decisamente sulle gambe che paga caro la situazione infortuni tra cui quello di Dioguardi, scalando in terza posizione. I bianconeri perdono infatti con un rivitalizzato Città di Ciampino, che ha espugnato il Tobia per 5-2, confermando quindi il periodo no. Tutto ciò mentre la Vigor Perconti subisce il secondo stop consecutivo e soprattutto con un'altra squadra di bassa classifica. Dopo la sconfitta con il Montefiascone, infatti, i rossoblu hanno pareggiato facendosi rimontare da un coraggioso Villalba che dall'1-3 in 5 minuti raggiunge un 3-3 pesantissimo. La formazione di Colli Aniene comunque rimane ampiamente capolista, a più 10 dalla nuova secvonda in classifica, ovvero il Settebagni che a differenza delle altre big sta vivendo un momento esaltante. Sabato al Picarella i biancorossi hanno infatti  affossato un agguerrito Time Sport Roma Garbatella per 2 reti a 0 mettendo in cascina la quarta vittoria consecutiva, nonché il quinto risultato utile di fila. La sconfitta con il Campus del 26 gennaio sembra dunque aver scosso la formazione biancorossa che da lì non ha più perso, trovando fiducia probabilmente proprio in quella prestazione negativa rimediata tra l'altro tra le proprie mura. Una vera e propria rinascita dalle ceneri questa "sporcata" solo da un pareggio in casa del Montefiascone, il quale in realtà è d'oro, se si considera che i gialloverdi dei 23 punti in classifica, ben 20 ne hanno ottenuti davanti al proprio pubblico.

Chi sta ricominciando a comportarsi da big del torneo è anche un'altra formazione che sembrava essere in calo perpetuo, ovvero la Boreale Don Orione. I biancoviola blindano infatti il quarto posto e cominciano ad insidiare il gradino pià basso del podio ora distante sole due lunghezze e occupato da un Campus più che scarico. I biancoviola dopo una serie di brutte sconfitte come quella con il Savio e con il Pro Calcio Tor Sapienza sono infatti tornati alla vittoria battendo prima il Civitavecchia e poi il Fiumicino. Sì, entrambe erano partite alla portata della Boreale, che però sta ritrovando le sue certezze soprattutto in difesa, reparto che non stava facendo scintille ultimamente. La gara con il Villalba del prossimo weekend sarà dunque una prova del 9 per i biancoviola per dimostrare ai più che rimangono sempre pericolosi. La rincorsa ai playoff si sta facendo sempre più intrigante.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE