Cerca

L'INTERVISTA

Villalba, Angelucci non ha dubbi: "Il cuore è tutto"

Dopo lo splendido pareggio con la Vigor Perconti il mister della società di Guidonia parla dell'ottimo momento della squadra

04 Marzo 2019

La gioia del Villalba nel pareggio con la Vigor @GazReg

La gioia del Villalba nel pareggio con la Vigor @GazReg

La gioia del Villalba nel pareggio con la Vigor @GazReg

Quello del Villalba è sicuramente un periodo più che positivo oltre che emblematico. Sì, emblematico poiché alla luce degli ultimi risultati stanno uscendo fuori delle caratteristiche proprie di un gruppo che alberga nei bassofondi della classifica, ma che comunque non si risparmia mai dando filo da torcere alle competitor, ma soprattutto alle big del Girone. Ne sa qualcosa la Vigor Perconti, che sabato al Vigor Center ha avuto uno stop clamoroso in campionato pareggiando in una gara sulla carta alla sua portata e con una modalità che rende il tutto memorabile. Dopo essere passati sul 3-1, infatti, a partita virtualmente chiusa, la Vigor si è trovata davanti a sé una squadra che fa della resilienza il suo credo principale. Il Villalba accorcia infatti le distanze con Scattoni a 3 minuti dalla fine, per poi pareggiare, tra la gioia del pubblico presente, negli attimi finali del match con il 3-3 di Bari, che regala a questa squadra un punto conquistato con il cuore. Quello di Angelucci e i suoi ultimamente sta diventando un vero e proprio vizio comunque. Questa è infatti la seconda rimonta di fila se si considera quella casalinga dello scorso weekend nel match con il Time Sport Roma Garbatella, concluso per 1-1. Dunque cuore, resilienza, voglia di ribaltare un risultato avverso. Questo sta emergendo da questo gruppo, ma molto altro ci dice mister Angelucci: "Il pareggio con una squadra attrezzata come la Vigor è stato a dir poco sorprendente e racconta molto di questa squadra. Noi non molliamo mai infatti, anche quando andiamo sotto di parecchio nel punteggio non ci fermiamo e la giochiamo fino alla fine perché siamo fatti così: siamo umili e soprattutto abbiamo una gran forza di resilienza. Credo che il cuore che questi ragazzi ci mettono in campo ad ogni partita sia quello che ci fa andare avanti" Ha poi voluto precisare: "Inoltre penso che il grande legame che ho con i miei ragazzi possa aiutare tutto ciò. Loro sono fantastici e insieme ci divertiamo molto. Il divertimento è la chiave della riuscita di ogni allenamento, per questo cerco di non essere mai pesante, anche dopo le sconfitte, ma di avere piuttosto un rapporto amichevole con loro. La società ha poi un ruolo fondamentale, in tal senso non ci fa mancare mai nulla. Colgo infatti l'occasione di ringraziare il Direttore Generale Enrico Tagliaroli e il Direttore Responsabile del settore Giovanile Fabrizio Scrocca per tutto il grandissimo lavoro che fanno". Ha quindi continuato: "Devo dire comunque che in tutto ciò abbiamo dei limiti e credo sia normale per una formazione che dai Regionali passa a fare l'Elite come la nostra. I limiti ci sono e sono evidenti da un punto di vista tecnico, ma con la gran forza di volontà di questi ragazzi sono sicuro che potremo lavorare anche su questo. Dobbiamo poi migliorare nelle partite in casa, un nostro limite infatti è quello di non riuscire a fare risultato tra le nostre mura. In questo il pubblico può fare la differenza, una maggiore affluenza di spettatori alle nostre partite potrebbe in tal senso aiutare".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE