Cerca

provinciali

L'Ottavia torna prima, Federici: "Siamo un gran gruppo"

I biancoblù calano un poker pesantissimo ai danni dei ragazzi di Giannotta e tornano capolisti. Ecco cosa ne pensa poi mister Federici

25 Marzo 2019

L'Under 19 dell'Ottavia al completo @GazReg

L'Under 19 dell'Ottavia al completo @GazReg

L'Under 19 dell'Ottavia al completo @GazReg

OTTAVIA Cappelletto, Zappa (10'st Orani), Desideri, D'Amore, Meloni, Ubaldi, Felici (26'st Gallo), Cianfano (15'st Martellino), Murri (5'st Barbabella), Valente, Coccitto (28'st Spadafora) PANCHINA Giacomini, Albisi, Montanari ALLENATORE Federici

SPES 1908 Sacchetti, Milillo (Falcioni), Logoteta, Tinto, Michesi, Piastra, Battaglia (Alaoui), Virgili (Fanile), Esposito (Caputo), Sticca (Orsini), Gasparini (PANCHINA Di Maggio, Scopetti, Sandroni, Ranuzzi ALLENATORE Giannotta

MARCATORI Coccitto 19'pt, Felici 1'st, Spadafora 38'st, Gallo 45'st

ARBITRO Lecce di Roma 1

NOTE Ammoniti Ubalzi, Zappa, Orani, Tinto, Piastra, Caputo

L'Ottavia si riprende la vetta e lo fa in grande stile all'Ivo Di Marco davanti al proprio pubblico calando il poker contro la Spes 1908. Un bottino pieno importantissimo questo, che in virtù della vittoria della Petriana ai danni della Città di Civitavecchia consente ai biancoblù di tornare capolisti del girone. Il risultato finale è dunque di 4-0, a siglare questo importante successo sono Coccitto, che porta avanti i suoi al 19' con la rete dell'1-0. All'inizio della ripresa ci pensa poi Felici a raddoppiare. Spadafora dunque cala il tris al 38' chiudendo virtualmente il match. Gallo negli attimi finali di gara trova poi la marcatura del 4-0 finale.


Un'opera della squadra e di mister Federici: "La nostra forza è il gruppo"

Image title

Dopo un piccolo periodo di calo che ha visto l'Ottavia prima pareggiare con il Città di Cerveteri e poi perdere clamorosamente in casa del Tevere Roma, i biancoblù tornano dunque non solo alla vittoria in grande spolvero, ma anche solitari in vetta. Una grande prestazione corale quella di questo weekend come afferma lo stesso mister Federici: "Abbiamo giocato bene, da grande squadra. La vera forza di questi ragazzi è la loro capacità di fare gruppo. Loro sono infatti molti coesi e dopo la sconfitta dello scorso weekend avevano una gran voglia di rivalsa, si vedeva già in allenamento". Dunque è la grande amalgama tra i vari componenti l'ingrediente segreto della capolista, che sceglie i calciatori in base a delle specifiche ben precise: "Io e il ds quest'estate avevamo la necessità di creare un gruppo praticamente ex-novo. Tutti gli Allievi Elite dello scorso anno sono infatti migrati verso altri lidi, continuando a giocare in Elite o addirittura nei Nazionali. Nello scegliere i nostri ragazzi dunque abbiamo rispettato un criterio preciso: il talento è importante, sì, ma prima di tutto bisogna essere caratterialmente forti. Per questo ci siamo dotati di ragazzi con grandi qualità psichiche oltre che tecniche". Ora i biancoblù avranno altre 8 sfide da affrontare nel migliore dei modi per mantenere il primato. Tra queste ci sono poi quelle ostiche con il Fidene, il quale è in lizza per la corsa ai playoff, e poi il galante appuntamento con la Petriana del 6 aprile in quello che si prospetta come un vero e proprio scontro per il titolo: "Da adesso la motivazione è tutto. Al termine della stagione la stanchezza può infatti fare brutti scherzi, ma il cuore può arrivare dove le gambe non arrivano. Le prossime gare sono per noi 8 finali infatti e affrontarle con la mentalità giusta sarà fondamentale".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Gazzetta Regionale

Caratteri rimanenti: 400

EDICOLA DIGITALE